Jury Chechi, ex ginnasta italiano: tutte le medaglie d’oro vinte COMMENTA  

Jury Chechi, ex ginnasta italiano: tutte le medaglie d’oro vinte COMMENTA  

Jury, "Il Signore degli Anelli"
Chechi, agli anelli

Oggi, 11 ottobre, il celeberrimo ex atleta pratese Jury Chechi, soprannominato “Il Signore deli Anelli” per  le sue eccezionali performance in questa specialità, compie 47 anni. Ripercorriamo in breve la sua vita, ricordando le medaglie d’oro vinte.


Da piccolo Jury non era particolarmente dotato fisicamente né muscoloso, ma era un bambino vivace, che amava saltare ed arrampicarsi, tanto che la madre non sapeva più come tenerlo a bada.


Per permettergli di sfogarsi, la famiglia decise di portarlo in palestra: il futuro ginnasta iniziò a 7 anni alla Etruria Prato, sotto la guida del direttore tecnico di ginnastica maschile Tiziano Adolfetti. Si allenava con costanza affinando le proprie capacità, finché un giorno divenne pronto per partecipare alle prime gare “di anelli”. Non deluse le aspettative: al Campionato Regionale Toscano del 1977 si classificò primo.


Nel 1984 venne chiamato nella Nazionale Juniores, ma per poter gareggiare ad alto livello, dovette trasferirsi a Varese e frequentare la Società Ginnastica Varesina di Bruno Franceschetti, che sarebbe diventato il suo allenatore.

L'articolo prosegue subito dopo


Dopo aver partecipato alle Olimpiadi di Seoul del 1988, l’anno successivo Jury Chechi conquistò tra  l’altro il titolo europeo nella sua specialità. Dal 1989 al 1995 vinse consecutivamente i Campionati Italiani, i Giochi del Mediterraneo, le Universiadi e la Coppa Europa. Poi si aggiudicò i quattro titoli europei (1990, 1992, 1994, 1996) ed i cinque titoli mondiali (dal 1993 al 1997), primo ginnasta della storia a ottenere cinque ori iridati consecutivi in un’unica specialità. Da allora venne ribattezzato “Il Signore degli Anelli” come il titolo della saga di Tolkien, particolarmente amata dal campione.

Nel 1996, 32 anni dopo la vittoria di Franco Menichelli nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo del 1964, vi fu la fatidica partecipazione di Chechi alle Olimpiadi di Atlanta che gli valse la medaglia d’oro.

L’atleta avrebbe potuto partecipare ai Giochi anche quattro anni prima a Barcellona, se non si fosse rotto il tendine d’Achille – circostanza per cui rischiò di giocarsi la carriera –, ma potè andarci solo come commentatore. Poi, però, riuscì a riprendersi, gareggiare e vincere nella competizione quando si svolse nella capitale dello Stato americano della Georgia.

[Gallery]

1 / 5
1 / 5
Jury, "Il Signore degli Anelli"
Jury Chechi
Chechi oro
Jury, "Il Signore" degli Anelli"
Jury Chechi in giacca e cravatta

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*