Juve Stabia-Padova: le probabili formazioni COMMENTA  

Juve Stabia-Padova: le probabili formazioni COMMENTA  

Due trasferte consecutive: il calendario viene in soccorso di Alessandro Dal Canto e del suo Padova che dopo il blitz di Livorno tornano in campo lontano dall’Euganeo e dalle sue insidie. A Castellammare, nell’anticipo della 35^ giornata, i biancoscudati saranno chiamati a rispettare la tendenza delle ultime settimane: una sola ittoria nelle ultime cinque gare interne e tre nelle altrettante ultime apparizioni in trasferta. Ma sarà davvero solo colpa delle “pressioni”?

Juve Stabia: con l’arrivo della primavera, le vespe sono tornate a volare. Metafora fin troppo facile ma il caso ha voluto che la squadra di Braglia, protagonista di un autunno vissuto a ritmi playoff prima di una fisiologica pausa, si sia rimessa a correre con l’arrivo dei campi asciutti. In realtà serve molto di più per spiegare il campionato straordinario della matricola campana che a quaranta giorni dalla fine della stagione ha già messo in archivio la pratica salvezza e può ora puntare a “divertirsi”, favorita anche da un ridotto numero di infortuni e dalla costante ricerca del gioco, soprattutto in casa. Due settimane fa al Menti è caduto il Varese, ora a rischiare è il Padova, che dovrà prestare non poca attenzione ai raddoppi sulle fasce nel brillante 4-4-2 di Braglia che rispetto al trionfale pomeriggio di Vicenza non dovrebbe cambiare l’undici di partenza: conferma quindi per il grande ex Mbakogu che agirà però al fianco di Re Sau con il rientrante Zito sulla sinistra.


Padova: il Dal Canto spensierato della scorsa stagione è un ricordo. Forse era inevitabile: perché se quella della seconda parte dello scorso campionato è stata una cavalcata irripetibile, quest’anno tutti aspettavano al varco i biancoscudati. E se le prime cadute sono state perdonate, la discontinuità emersa da ottobre in poi ha scontentato gran parte del pubblico di casa, che fa poco per nasconderlo. Da qui le polemiche frecciate dell’allenatore, ed un rapporto che fatica a sbocciare. Ma le difficoltà della squadra nel creare gioco all’Euganeo non dipendono certo solo dai mugugni della Tribuna Fattori, bensì dai limiti di una campagna acquisti che non ha messo a disposizione seconde punte o veri trequartisti. Da qui la prevedibilità che spesso accompagna il Padova versione casalinga. Ergo in casa di una Juve Stabia sì sulle ali dell’entusiasmo ma ormai salva si dovrebbe vedere una squadra più convinta e tranquilla, favorita anche dal ritorno al 4-3-3 che ha dato ottimi risultati a Livorno esaltando le qualità di Cutolo, elemento unico nella rosa per doti tecniche e capacità nello stretto. Non convocato Milanetto, fermato da una lesione al bicipite della gamba destra (un mese di stop) ma anche dall’interrogatorio per lo scandalo-scommesse. Fuori anche Drame e Cuffa, la novità è il ritorno da titolare di Lazarevic.


Probabili formazioni. Juve Stabia: Seculin; Baldanzeddu, Molinari, Maury, Dicuonzo; Erpen, Scozzarella, Mezavilla, Zito; Mbakogu, Sau. Padova: Perin; G. Donati, Legati, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano, Bentivoglio; Cutolo, Ruopolo, Lazarevic.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*