Juventus: Bonucci in tribuna cupo, poi l’esplosione per la vittoria contro il Porto COMMENTA  

Juventus: Bonucci in tribuna cupo, poi l’esplosione per la vittoria contro il Porto COMMENTA  

Bonucci segue il match, seduto su uno sgabello in tribuna, teso e nervoso. Ma dopo il raddoppio di Dani Alves, la sua esultanza liberatoria.

Non è stata assolutamente una partita normale per Leonardo Bonucci. Il leader dello spogliatoio bianconero è stato costretto a seguire la sua Juventus e a vederla trionfare contro il Porto in Champions League miseramente seduto su uno sgabello, in tribuna. Un boccone amaro che Leo, dopo gli eventi post-Palermo, deve aver ingoiato con difficoltà. Il suo sguardo è apparso, per buona parte del match, triste e rammaricato. Ed è stato impassibile e trattenuto anche quando i bianconeri sono passati in vantaggio con il gol di Pjaca. “Sono cose che capitano”, aveva dichiarato, in merito, Buffon. Ma l’espressione del difensore centrale lasciava intendere tutt’altra cosa.


Infine, l’esultanza esplosa con il 2-0 siglato da Dani Alves. Finalmente Leonardo ha sciolto la sua tensione e si è lasciato andare, scaricando le turbolenze di questa settimana appena trascorsa con il suo pugno chiuso, in uno sfogo rabbioso e liberatorio.

Terminata la gara, in un Dragao ormai deserto, Bonucci è sceso ad allenarsi assieme ai compagni che non hanno giocato. Tanto per ingannare l’attesa. Perchè da questo momento si ricomincia e riparte il suo rapporto con il mondo Juventus.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*