Juventus Campione d’Italia 2012 COMMENTA  

Juventus Campione d’Italia 2012 COMMENTA  

La Juventus è Campione d’Italia 2011-2012. I bianconeri hanno conquistato il 28° scudetto della loro storia grazie al successo per 2-0 contro il Cagliari a Trieste: decisiva però anche la contemporanea sconfitta del Milan travolto per 4-2 nel derby dall’Inter.


Si è quindi chiusa con 90′ d’anticipo l’estenuante lotta scudetto tra la Juve ed i rossoneri. Per i bianconeri è il ritorno alla vittoria sei anni dopo lo scoppio dello scandalo di Calciopoli con la retrocessione in B e la perdita di parte dello squadrone che, sul campo, si era conquistata due scudetti. E’ stata una cavalcata inarrestabile quella della Juve, imbattuta e con la miglior difesa del campionato. Solo nelle ultime due partite i bianconeri si sono fatti prendere da un pizzico di paura, forse legittima per chi si avvicinava ad un traguardo del tutto inaspettato ad inizio stagione. Così dopo il pareggio contro il Lecce ecco arrivare la poco brillante prestazione di Trieste contro il Cagliari.


Sbloccato il risultato dopo appena 5′ con Vucinic, pronto a girare in rete un assist di Pirlo pur partendo in posizione chiaramente irregolare, invece di cercare il colpo del ko al cospetto di una squadra tutt’altro che agguerrita la Juventus ha provato a gestire il risultato, senza però riuscirci agevolmente come nei periodi migliori. Così tra tanti passaggi sbagliati e troppi palloni lunghi la partita si è trascinata a lungo su binari poco divertenti, e l’attrazione maggiore era vedere i mutamenti di umore nella curva del Rocco dov’erano assiepati i tifosi juventini a seconda delle variazioni di risultato nel derby oltre che sugli spalti, con il dg Marotta e Nedved, ed in panchina dove Conte teneva costantemente informati i giocatori.


Il Cagliari non ha di fatto mai tirato in porta, eccetto una conclusione da 30 metri di Pinilla di poco sul fondo a fine primo tempo. Nella ripresa la Juventus è parsa più tonica, ha alzato il baricentro divenendo più propositiva e meno impaurita, nonostante il vantaggio del Milan, durato peraltro pochissimi minuti. Così dopo una girata di Pepe è stato Borriello a propiziare il raddoppio a 15′ dalla fine: cross di Caceres dalla destra e Canini, pressato dal neo-entrato attaccante bianconero, svirgola malamente alle spalle dell’incolpevole Agazzi. E’ l’ultimo episodio significativo della gara: e mentre l’Inter dilaga i tifosi della Juve si preparano alla mega-festa. Al triplice fischio di Orsato il Rocco è stato letteralmente invaso. La notte in terra giuliana sarà lunghissima…

L'articolo prosegue subito dopo

Cagliari-Juventus 0-2

Marcatori: 6’ Vucinic; 74’ aut. Canini

Cagliari: Agazzi; Ariaudo, Canini, Astori, F. Pisano; Ekdal, Conti, Nainggolan; Ibarbo (62’ Larrivey); Pinilla, Thiago Ribeiro (50’ Cossu). (Avramov, Gozzi, Perico, Dessena, Nenè). All.: M. Ficcadenti.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (25’ Caceres), Vidal (54’ Giaccherini), Pirlo, Marchisio, Pepe; Matri (71’ Borriello), Vucinic. (Storari, Estigarribia, Del Piero, Quagliarella). All.: A. Conte.

Arbitro: Orsato (Schio)

Ammoniti: Vidal, Nainggolan, Pisano, Chiellini, Cossu e Pepe.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*