Juventus-Lazio 2-0: i bianconeri vincono la Coppa Italia!

Calcio

Juventus-Lazio 2-0: i bianconeri vincono la Coppa Italia!

Juventus

La Coppa Italia va alla Juventus, che ha battuto la Lazio all'Olimpico con il punteggio di 2-0. Primo passo per un Triplete che non sembra impossibile.

Va alla Juventus il primo trofeo della stagione. Battuta la Lazio con il punteggio di 2-0 allo stadio Olimpico. Sono andati in rete Dani Alves e Bonucci. Con la vittoria di oggi, la Juventus ha aggiunto al suo palmarès un altro trofeo nazionale, portando il numero di Coppa Italia vinte a 12. I bianconeri saranno adesso impegnati in campionato, dove incontreranno domenica prossima il Crotone, con un successo che sembra pressoché scontato, e in finale di Champions League con il Real Madrid, a Cardiff il 3 Giugno. La Juventus proverà dunque a essere la seconda squadra italiana, dopo l’Inter, a riuscire nell’impresa del Triplete, ossia a riuscire a vincere Scudetto, Coppa Italia e Champions League.

La squadra di Allegri si schiera in campo con un 4-2-3-1, con Neto tra i pali, l’inserimento di Rincon nell’11 titolare, e i tre temibili trequartisti Mandzukic, Dybala e Dani Alves dietro al Pipita Gonzalo Higuain.

La Lazio risponde con il classico 3-5-2, con gli undici previsti alla vigilia. Recuperato all’ultimo Marco Parolo, dato in forse per un infortunio ma che riesce a superare un provino proprio nell’immediato prepartita, essendo poi però costretto ad uscire appena al 20’ del primo tempo. Davanti, a guidare l’attacco dei laziali, Ciro Immobile e Keita Balde, in formissima nelle ultime partite.

La partita inizia molto equilibrata, sia la Lazio che la Juventus si fanno sin dai primi minuti del match estremamente propositive. La Lazio, in particolare, parte con un atteggiamento molto aggressivo, pressando la Juventus alta, partendo dai difensori della squadra di Torino. A farsi pericolosa per primo Keita Balde, che fa partire da una posizione molto defilata un tiro, deviato da Barzagli e chi infrange sul palo. È la Juventus che va, però, già al 12’ in vantaggio: azione sulla fascia sinistra, Alex Sandro fa partire uno splendido cross che trova libero Dani Alves, che segna con uno splendido tiro al volo, su cui Strakosha non riesce ad opporsi, è 1-0 Juventus.

La Lazio tenta subito di reagire, ma finisce per sbilanciarsi in attacco e a subire i contropiede della Juventus.

Proprio su un contropiede, la Juventus va vicina al 18’ al raddoppio, con Higuain che in area però centra con il tiro sul portiere della Lazio.
Al 24’ la Juventus raddoppia: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la spizza Marchisio e la incorna di testa Bonucci, insaccando e portando la propria squadra sul 2-0. La squadra di Simone Inzaghi risponde con una occasione veramente pericolosa solo al trentatreesimo con Ciro Immobile che, imbeccato da un cross, colpisce di testa ma manda la palla di poco fuori. La partita continua a essere estremamente divertente, con continui ribaltamenti da un fronte all’altro. Non si segnalano però ulteriori azioni pericolose e il primo tempo termina sul punteggio di 2-0.

Nella ripresa la Lazio tenta subito di pressare la Juventus, nel tentativo di recuperare lo svantaggio. A rendersi pericoloso è, al 54′, il subentrato Felipe Anderson, il cui tiro dal limite dell’area è mandato in calcio d’angolo da Neto.

Dopo appena due minuti, l’occasione è per Immobile che di testa va vicino alla rete, ma trova pronto Neto, che respinge con un ottimo riflesso. Simone Inzaghi mette anche in campo Luis Alberto al posto di De Vrij, tentando quindi il tutto per tutto con uno schema estremamente offensivo. Nella seconda parte del secondo tempo nessuna occasione da segnalare, se non un tiro di Higuain che trova pronto Strakosha.

Grande festa, dunque, per i bianconeri e premiazione che vede il capitano della Juventus Giorgio Chiellini alzare al cielo quello che può essere il primo di tre trofei per la stagione juventina. Appuntamento a domenica per il probabile secondo trofeo stagionale, lo scudetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche