Juventus-Napoli: precedenti e probabili formazioni - Notizie.it

Juventus-Napoli: precedenti e probabili formazioni

Calcio

Juventus-Napoli: precedenti e probabili formazioni

Le prove generali per la finale di Coppa Italia possono attendere. Domenica sera allo Juventus Stadium la squadra di Conte incrocerà il Napoli in quello che potrebbe essere l’ultimo vero pericolo per l’imbattibilità stagionale, almeno in campionato, ma anche nella partita che, dopo il risultato del Milan e davanti ad un calendario morbido per i rossoneri, rischia di rappresentare un’occasione quasi unica per i bianconeri. Rimanere in scia oppure, sì, pensare alla Coppa. Senza dimenticare che, in caso di inopinata sconfitta, si riaprirebbe pure la corsa al secondo posto. Proprio per colpa di un Napoli che non può permettersi altri passi falsi.

Juventus: all’andata Conte stupì tutti presentando un inedito 3-5-2. Fu l’alba del camaleontismo tattico che ha caratterizzato la stagione bianconera, spesso e volentieri con ottimi risultati. D’altronde quella di mettersi a specchio contro il Napoli è diventata una tattica comune per molti avversari degli azzurri e pure allo Juventus Stadium la musica dovrebbe essere la stessa con il chiaro intento di bloccare le discese di Maggio e Zuniga e di non concedere la superiorità numerica a centrocampo all’avversario.

Pochi i dubbi di Conte: su tutti quello tra Lichtsteiner e Caceres come quinto di destra ma alla fine dovrebbe spuntarla lo svizzero vista la maggiore ecletticità dell’uruguaiano, utile anche a gara in corso come centrale. A sinistra De Ceglie la spunta su Estigarribia mentre davanti Borriello dovrebbe essere preferito a Matri e Quagliarella almeno in avvio anche per dare più respiro alla squadra sui palloni alti. Sicuro però o quasi l’utilizzo a gara in corso di Del Piero: il Capitano ha scalato posizioni nella hit di Conte. Non solo in Coppa Italia. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Napoli: per i tifosi non è una partita come le altre, e forse neppure per Mazzarri (alla 400^ panchina da professionista), alla prima assoluta in quello stadio che avrebbe potuto anche essere il suo dopo il corteggiamento della scorsa estate. Ma se la rimonta subita all’andata ha orientato negativamente la stagione del Napoli in campionato, quella subita domenica contro il Catania non lascia spazio a dubbi: per continuare ad inseguire il ritorno in Champions servono punti su ogni campo.

Buona notizia allora è quella del recupero anticipato di Maggio che formerà la coppia di esterni con Zuniga, per il resto torna la formazione titolare anche in difesa mentre in mezzo Gargano dovrebbe spuntarla su Dzemaili. In attesa che Hamsik lasci finalmente il suo marchio in una grande sfida e nella speranza che Lavezzi festeggi al meglio la presenza numero 150 in maglia azzurra. Indisponibili: Donadel. Squalificati: nessuno.

Precedenti: bilancio schiacciante fatto di quarantuno vittorie bianconere contro sette con venti pareggi tra cui il 2-2 dell’ultima sfida, quello dell’ultima giornata dello scorso campionato (22 maggio 2011). La Juve, che non vince dal 2009, ha ottenuto tre successi nelle ultime cinque sfide, due di misura (1-0) cui aggiungere il 2-0 del 10 aprile 2007, con gol di Camoranesi e di Del Piero, nell’unico precedente in Serie B. Una sfida però che non ha quasi mai messo in palio lo scudetto visto che ai tempi d’oro del Napoli la Juve non era competitiva: si spiega anche così lo storico 3-1 del 9 novembre ’86, primo vero squillo della squadra di Bianchi sulla strada del primo scudetto grazie alla rimonta firmata Ferrario, Giordano e Volpecina capace di annullare il vantaggio di Laudrup.

La vittoria successiva per il Napoli arrivò solo il 31 ottobre 2009 in un’orribile notte di Halloween per la Juve di Ferrara, alla prima sinistra sconfitta di un campionato disastroso: una doppietta di Hamsik e Datolo ribaltarono l’iniziale 2-0 di Trezeguet e Giovinco nella seconda partita della gestione Mazzarri. Di strada ne ha fatta quel Napoli…

Probabili formazioni. Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Borriello, Vucinic. Napoli: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; Cavani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche