Juventus-Palermo 4-1: ecco le pagelle

Calcio

Juventus-Palermo 4-1: ecco le pagelle

Juventus-Palermo 4-1: ecco le pagelle
Juventus-Palermo 4-1: ecco le pagelle

Una partita di prove per il Porto, quella disputata dalla Juventus contro il Palermo. Tenaci i rosanero, ma Dybala e Higuaín fanno sognare.

La Juve è pronta per la partita contro il Porto. Il match col Palermo ne è stata la conferma. I rosanero non si sono mostrati per nulla arrendevoli. Ma Dybala è sempre stato nel posto giusto e al momento giusto, con Marchisio che domina al centrocampo e Higuaín che strabilia. Male, invece, Pjaca. Nel Palermo si distinguono Balogh e Sallai.

Ecco le pagelle.

JUVENTUS

BUFFON: 6.5 – Questa volta, è stato messo ben alla prova. Ma nulla che lo potesse spaventare.

DANI ALVES: 6 – A volte lezioso, ma in crescita. Migliorabile.

BENATIA: 6 – Non giocava dalla sconfitta col Genoa. Quella di stasera è stata una ri-partenza. Ma avrebbe potuto ancora aspettare.

BONUCCI: 6 – Qualche uscita a vuoto. Allegri lo mette alla prova sul centrosinistra dove, però, perde in ampiezza. Tenta un paio d’occasioni da gol ma senza successo e facendo sbraitare il mister.

ASAMOAH: 7 – Non è stato mai fermo.

Il ruolo di terzino sinistro gli calza a pennello. E quel salvataggio su Balogh conta più di un gol.

MARCHISIO: 7 – Non segnava da quel rigore a San Siro contro l’Inter, il 16 maggio 2015. La rete gli ridona fiducia (dal 75′, RINCON: ng).

KHEDIRA: 6.5 – Inghiotte un gol clamoroso. Cio nonostante, sia in veste di mediano che di mezz’ala, resta comunque padrone del centrocampo e di sé stesso (dal 46′, LEMINA: 6 – Senza infamia e senza lode).

PJACA: 5.5 – Famelico, corre e cerca la giocata, ma è sempre solo contro tutti. Il suo canto si stacca dal coro. E nel secondo tempo, poi, è muto.

DYBALA: 7.5 – Punizione calibrata che però non va a segno. Solo sfortuna. Sarebbe stato un gol esemplare. Resta intraprendente, sempre al centro del gioco e senza paura di prendere né di darle. Regala l’assist per Higuain e ne ha ancora per segnare a tempo quasi scaduto.

STURARO: 6 – Impacciato sulla trequarti.

Fatica a trovare il suo posto. Corre molto. Anzi, rincorre. Ma non si risparmia mai (dal 70′, CUADRADO: 6.5 – Carico, si scalda per il Porto).

HIGUAIN: 7 – Ci mette il suo zampino per il gol di Marchisio. Prestazione diligente sebben con qualche fuorigioco di troppo. Poi il terzo gol e chiude con un assist da applausi.

All. ALLEGRI: 6.5 – Contro questo Palermo, sarebbe stato sufficiente anche meno. Ma era importante tenere il ritmo del pre-Porto, dopo sei vittorie consecutive in Campionato. Qualche tensione con Bonucci…

PALERMO

POSAVEC- 6 – Spericolato e fuori misura in uscita.

RISPOLI: 5.5 – Va in affanno, se pressato da Asamoah e Pjaca.

GOLDANIGA: 5 – L’immediata ammonizione lo condiziona per tutto l’incontro.

ANDELKOVIC: 5 – Fa ciò che può.

ALEESAMI: 5.5 – Se spinge, dà soddisfazione. Ma è troppo leggero in difesa.

BALOGH: 6 – È ancora acerbo, sebbene dimostri di avere delle doti (dal’ 82′, DIAMANTI: ng).

JAJALO: 5 – Patisce la velocità di Sturaro e l’abilità di Khedira (dal 50′, SUNJIC: 5.5 – Entra quando la partita è ormai indiscutibilmente blindata).

BRUNO HENRIQUE: 5 – Il risultato (nullo) non cambia a seconda di cosa si occupa.

Non pervenuto.

CHOCHEV: 5 – È l’anello debole, nonostante il gol.

SALLAI: 6 – È l’unico davvero pericoloso (dal 70′, EMBALO: 5.5 – Cerca di creare scompiglio, ma la palla non arriva).

NESTOROVSKI: 6 – Giocatore con la “G” maiuscola. Peccato abbia ricevuto pochi palloni.

All. DIEGO LOPEZ: 5 – Rispetto ad altre squadre che sperano in una serata negativa dei bianconeri, Lopez combatte e non rinuncia mai. Ciò nonostante, si sarà forse reso conto, fin da subito, che la partita non era da mettere in discussione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche