Juventus su Tevez? Pioggia di smentite - Notizie.it

Juventus su Tevez? Pioggia di smentite

Calcio

Juventus su Tevez? Pioggia di smentite

Due vecchi amici ed un obiettivo di mercato. In attesa della riapertura delle liste il calciomercato vive dei rumors attorno a Carlitos Tevez. L’Apache interessa ormai a mezza Europa: Milan, Paris Saint Germain, Tottenham ed ora anche la Juventus. E riecco i due vecchi amici: secondo quanto riporta L’Equipe, Pavel Nedved, consigliere d’amministrazione della società bianconera, e Roberto Mancini, allenatore del Manchester City, compagni di mille avventure alla Lazio, si sarebbero incontrati nelle scorse ore per negoziare il passaggio di Tevez a Torino sulla base di trenta milioni di euro, guarda caso proprio la cifra richiesta dal City per disfarsi dell’argentino fin da subito. E neppure a giugno, ma subito, già nel mercato che aprirà tra meno di venti giorni. Tutto vero? No. E’ forse oggi il 1° aprile francese? Neppure, ma la sensazione è quella di essere davanti ad una bella bufala di mercato. Insomma i giornali sportivi italiani, criticati duramente durante l’estate e non solo per l’eccessivo spazio riservato al mercato, sono acqua fresca al confronto di ciò che scrive uno dei quotidiani sportivi più importanti del mondo.

In primo luogo Nedved non ha certo il mandato per trattare affari di mercato di questa importanza, basti pensare che il Pallone d’oro 2003 disertò clamorosamente l’8 settembre l’inaugurazione del nuovo stadio juventino proprio perché in aperto dissenso con l’ad Marotta, un dissenso legato alla mancata operatività di Nedved in sede di mercato.

Anche ammesso che ora la situazione sia stata appianata, di certe operazioni si incaricherebbe Marotta in prima persona. Ma anche se fosse, la Juventus non può certo permettersi di spendere trenta milioni cash subito per un giocatore che certo sposterebbe gli equilibri ma che rappresenterebbe un autentico salasso economico per i dissestati conti di Corso Ferraris. Dalla società bianconera quindi continuano a filtrare smentite, dopo quelle che già lo stesso Marotta aveva recapitato personalmente all’amico Galliani, una ventina di giorni fa, quando erano uscite le prime voci di un interessamento juventino per Tevez.

Interessamento che magari esiste, ma non per l’immediato bensì per l’estate, quando la Juve potrebbe contare sui soldi della ritrovata Champions. Più facile allora pensare che L’Equipe abbia voluto fare “pressioni” sul Psg per spingere Thamim Al Thani, cugino del proprietario del City Mansour, a formulare un’offerta in grado di far spostare l’ago della bilancia dalla parte dei francesi.

Il tutto nonostante Leonardo abbia affermato che la sua società non ha ancora presentato alcuna offerta per Tevez. Neppure questo però è credibile. Tra tanti depistaggi, comunque, al Milan converrà tenere ben aperte le orecchie. Ed il portafoglio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche