Juventus-Udinese: le probabili formazioni COMMENTA  

Juventus-Udinese: le probabili formazioni COMMENTA  

Meno di quaranta giorni dopo, Juventus ed Udinese si troveranno nuovamente di fronte sabato sera per l’appuntamento di cartello della prima di ritorno. Il contesto di classifica non si discosta di molto da quello che precedeva l’ultima partita del 2011 ma nelle successive tre partite la capolista ha guadagnato un altro punto sulla squadra di Guidolin, portandosi a +3: un “miracolo”, vista dall’ottica della Juve, dal momento che il richiamo di preparazione effettuato a Dubai avrebbe dovuto appesantire le gambe dei giocatori juventini (evento realmente verificatosi ma durato il breve arco di un paio di partite), ma il bicchiere è mezzo pieno pure dal punto di vista dei friulani, da due partite privi di colonne come Benatia ed Asamoah eppure ancora agganciati al treno del Grande Sogno, al punto da poter sognare un aggancio che avrebbe del clamoroso visto che segnerebbe la prima sconfitta in campionato della Juventus.


La speranza è che le due squadre facciano vedere il meglio dei rispettivi repertori giocandosi la vittoria fino alla fine a differenza di quanto avvenne il 21 dicembre, quando tra stanchezza e paura di rovinarsi le Feste lo spettacolo fu francamente deludente. L’ipotesi dello sgambetto alla Juve Guidolin non la prende neppure in considerazione, per scaramanzia ma anche per semplice realismo visto che il centrocampo è a pezzi: oltre ad Asamoah marcherà visita infatti anche Pinzi mentre Isla, recuperato in extremis dalla ginocchiata subita in allenamento mercoledì, non sarà certo al meglio. Una vera disdetta per una squadra che avrebbe voluto giocarsi l’esame di maturità con la formazione tipo, quella che, caratteristiche di gioco alla mano, avrebbe avuto tutto per mettere in crisi la Juventus. Pressing a tutto campo, come fatto dal Cagliari nell’ultima gara allo Juventus Stadium, e ripartenze fulminanti sono al momento le uniche modalità per non finire stritolati nella morsa dei ritmi infernali imposti dalla Juve nelle partite interne.


Il canovaccio tattico di certo non cambierà, e Guidolin sembra deciso a dare fiducia ad Abdi sulla trequarti con il chiaro compito di pedinare Pirlo: Udinese aggressiva e la Juve chiamata a fare la partita, ma di certo spostare Armero dalla fascia al centrosinistra non sarà indifferente.

Dal canto suo Conte non sottovaluta l’avversario e pensa alla conferma del 3-5-2 già visto con risultati alterni contro il Napoli ma anche martedì in Coppa Italia.

L'articolo prosegue subito dopo

L’allenatore juventino recupera gli infortunati: ancora fuori causa solo Vucinic, mentre Marchisio torna dal primo minuto, forse in panchina Pepe. Le vere novità arrivano dall’attacco dove si scalda la coppia Borriello-Quagliarella. Rosa tutta a disposizione mentre il temibile avversario è privo di pedine chiave: se non sono segnali questi. Probabili formazioni. Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Estigarribia; Borriello, Quagliarella. Udinese: Handanovic; Ferronetti, Danilo, Domizzi; Basta, Isla, Fernandes, Armero, Pasquale; Abdi; Di Natale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*