Kabul: taleban attaccano palazzo presidenziale

News

Kabul: taleban attaccano palazzo presidenziale

Esplode un’auto, morti gli attentatori. I taleban istituiscono un ufficio per dialogare con Washington

A Kabul, Afghanistan, i taleban questa volta hanno preso come obiettivo alcuni centri ritenuti strategicamente simbolici: il palazzo presidenziale, dove era in programma una conferenza stampa del Presidente afghano Hamid Karzai, il ministero della Difesa e l’albergo divenuto il quartiere generare dell’Intelligence statunitense. Alle 6.30, ora locale, le 4 del mattino qui, si sono sentiti numerosi colpi di arma da fuoco provenire dal centro storico della città. Dopo questo attacco il generale Mohammad Ayoub Salangi, capo della polizia di Kabul, ha spiegato così l’accaduto: “Un fuoristrada con una targa falsa si è avvicinato al cancello. Mentre le guardie stavano chiedendo i documenti, due delle tre persone che erano a bordo dell’auto sono scese e l’auto è esplosa. Le guardie hanno ucciso tutti gli attentatori”.

Stando a fonti locali non ci sarebbero altre vittime coinvolte negli scontri. L’attentato armato è avvenuto all’indomani dell’incontro tra Karzai e l’emissario speciale statunitense, James Dobbins: curatore dei rapporti tra Afghanistan e Pakistan. Intanto i taleban, circa 15 giorni fa, hanno istituito un ufficio di rappresentanza in Qatar con l’intenzione di aprirsi a dialoghi diplomatici con Washington.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...