Kalifoo Ground: la danza racconta la camorra

Danza

Kalifoo Ground: la danza racconta la camorra

Il 28 gennaio al Teatro Mediterraneo di Napoli si svolgerà la rappresentazione dello spettacolo Kalifoo Ground che s’ispira alla strage di Castelvolturno del 2008. Nella sera del 18 settembre durante una sparatoria furono uccisi sei immigrati ghanesi.

“Raccontiamo, attraverso la prosa, la danza, la musica e la videoart, la fine di un incubo, lo sbarco, l’inizio di un calvario e l’utopia di una vita migliore che poi si spegne nelle gabbie del C.I.E., i Centri di Identificazione ed Espulsione dove, come animali, anime migranti aspettano che si compia il loro destino. Quelli che riescono a vivere si troveranno a fare i conti con la scelta tra una vita legale fatta di stenti ed abusi, dove la dignità è un lusso da conquistare, oppure una via più semplice ma imbrattata di violenza, sangue e dolore”. Con queste parole la coreografa Erminia Sticchi spiega la natura della rappresentazione di sabato sera.

In scena, oltre alla coreografa, ci saranno le danzatrici di Scaramacay e l’attore Ernesto Mahieux.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...