Karol Wojtyla e Padre Pio: la storia di un rapporto speciale

Cultura

Karol Wojtyla e Padre Pio: la storia di un rapporto speciale

speciale
Karol Wojtyla e Padre Pio: la storia di un rapporto speciale

Karol Wojtyla e Padre Pio sono legati da un rapporto particolare e straordinario. Qui ti raccontiamo la storia del loro legame speciale.

Karol Wojtyla e Padre Pio sono due uomini di religione e due persone eccezionali legati da un rapporto speciale e unico. Le spoglie di Padre Pio, il santo di Pietralcina sono custodite a Roma da parecchio tempo.

Papa Wojtyla sentì per la prima volta parlare del santo di Pietrelcina nel 1946 quando Padre Pio giunse a Roma per studiare teologia. Solo nel 1948 Papa Wojtyla conobbe Padre Pio quando si recò a San Giovanni Rotondo in visita al luogo. Da quel momento, tra i due, ci fu un legame speciale, di grande intesa e di sodalizio.

La lettera di Wojtyla a Padre Pio

karol.padrepiotn

Nel 1962, appena diventato vescovo, il Papa scrisse una lettera a Padre Pio chiedendogli di aiutarlo con una donna malata di tumore. La donna, malata di tumore, era una dottoressa originaria di Cracovia, di nome Wanda Poltawska, madre di quattro figli. Passati quattro giorni, il Papa inviò una altra lettera al frate di Pietralcina ringraziandolo per quanto fatto.

Nel giro di pochissimo tempo, il tumore della donna era sparito. In base ai referti medici, si scoprì che solo per il 5% si trattava di infezione, ma per il 95% non vi erano dubbi, era cancro. La dottoressa, di cultura e di studi scientifici, fece fatica a credere alla guarigione miracolosa, anche quando il Papa le raccontò di aver chiesto aiuto a Padre Pio.

Alcuni anni dopo, la dottoressa si rese conto di essere stata la protagonista di un miracolo. In un libro, dal titolo Il papa e il frate di Stefano Campanella, si racconta proprio di questo fatto. “Era a Roma di passaggio e Wojtyla le consigliò di fare una visita a San Giovanni Rotondo. Poltawska assistette alla messa, confusa tra i presenti. Alla fine della messa Padre Pio, che non l’aveva mai vista prima, le si avvicinò e le disse ‘Come va adesso?’. Allora Poltawska capì tutto’’.

Il Papa visitò Casa Sollievo della Speranza

oggi--755x491

Alla morte di Padre Pio, il Papa Wojtyla ritornò di nuovo a San Giovanni Rotondo per festeggiare il 28esimo anniversario della sua ordinazione al sacerdozio.

Nel maggio dell’87, Wojtyla tornò nuovamente a San Giovanni Rotondo nelle vesti di Papa. Proprio qui, nelle vesti di Papa celebrò la messa all’aperto nell’area definita Parco del Papa. Il Papa si inginocchiò sulla tomba del frate per pregare. In seguitò, visitò tutti i reparti della Casa del Sollievo della Sofferenza.

Casa del Sollievo della Sofferenza

Il 5 maggio del 2016 la Casa del Sollievo della Sofferenza ha festeggiato i 60 anni da quando è stata inaugurata da Padre Pio il 5 maggio del 1956. La Casa del Sollievo della Speranza è un ospedale da circa 250 posti letto con moltissimi reparti: dalla urologia sino alla chirurgia alla gastroenterologia, a molti altri reparti. C’era la stireria, la lavanderia, la cucina e una azienda agricola con ogni tipo di prodotto, dal latte alle uova sino al pollame per i pazienti.

Il rapporto che, con il tempo si consolidò tra i due, conferma la grande stima e il legame speciale tra questi due esseri straordinari a cui tutti, religiosi e non, si sono affezionati e hanno imparato a voler bene.

Una unione di due anime e di due esseri unici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...