Killer imprenditore Pesaro ridono su Facebook dopo il delitto COMMENTA  

Killer imprenditore Pesaro ridono su Facebook dopo il delitto COMMENTA  

Ucciso a bruciapelo da quattro colpi di pistola che lo raggiungono alla testa e alla schiena, l’imprenditore di Pesaro Andrea Ferri è morto a mezzanotte e mezzo di lunedì scorso. Il suo corpo viene lasciato dai killer in una pozza di sangue, sul marciapiede. Poche ore dopo i Carabinieri si mettono sulle tracce di due giovani, il macedone Donald Sabanov di 24 anni e Karim Bari, di 23. Vengono arrestati perché ritenuti responsabili dell’uccisione di Ferri. “Donald il barbaro”, così chiamato dagli amici per il fisico molto muscoloso, lavora in uno dei quattro distributori gestiti dall’imprenditore pesarese. I colleghi che lavorano con lui per poco non lo hanno linciato.


Karim Bari, invece, è un marocchino in possesso di cittadinanza italiana. I due, qualche ora dopo aver compiuto il delitto, sono andati in una pasticceria di Morciano e hanno scattato delle fotografie.

Sorridenti e felici dopo un barbaro assassinio, hanno postato le immagini su Facebook. Dopo l’arresto, qualcuno ha provveduto a rimuoverle dal profilo del social network.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*