Kinect e Star Wars – recensione

Videogiochi

Kinect e Star Wars – recensione


Sono un grande fan di Star Wars. Ero molto entusiasta quando ho sentito che stava per uscire un gioco di Star Wars per il Kinect. Come in tutte le pubblicità, vengono mostrate le parti migliori del prodotto, per convincervi a comprarlo. Perciò, quando ho visto lo spot, non vedevo l’ora di acquistare il gioco. Ed ecco altri soldi spillatimi da Lucas. Credo davvero che Lucas abbia il potere di controllare la mente dello Jedi, perché continuo a comprare tutto quello che vende!

Ho visto che Internet pullulava di commenti negativi sul gioco, per motivi che vi illustrerò tra un attimo. Ho pensato che le vili frecciate fossero a causa della recente uscita de “La Minaccia Fantasma” in 3D nei cinema. Tutti i fan si sono ricordati di Jar-Jar Binks, che era un personaggio che noi tutti abbiamo cercato di dimenticare. Così, quando ho iniziato a giocare al gioco, ho visto che le lamentele erano fondate. Voglio dire subito che questo gioco è perlopiù incentrato sui fan più giovani di Star Wars. I piccoli apprendisti Jedi apprezzeranno ogni parte di questo videogioco. Il gioco è diviso in cinque parti principali.

Una sezione è chiamata “Jedy Destiny”. Qui si impara come usare la spada laser e la Forza per sconfiggere il Lato Oscuro. La seconda sezione è “Rancor Rampage”. In pratica, voi siete un Rancor e dovete distruggere tutto quello che incontrate sul vostro cammino. La sezione migliore è “Prodracing”. Qui, siete uno Sguscio che affronta diverse gare. La parte più bizzarra è “Galactic Dance Off”: la Principessa Leia e altri prigionieri di Jabba the Hutt ballano su canzoni moderne, remixate con testi attinenti a Star Wars. SI, AVETE SENTITO BENE! L’ultima sezione è chiamata “Diels of Fate”. Qui, ci si allena con la spada laser e alla fine si combatte contro Darth Vader.

Si potrebbe pensare che almeno tre delle cinque sezioni siano grandiose. Mi riferisco a Jedy Destiny, Podracing e Duels of Fate. In teoria lo sono, ma nel gioco questi falliscono, tranne Podracing. Quest’ultimo è il migliore per quanto riguarda il gioco, la grafica e la presentazione. Jedy Destiny e Duels of Fate sono mediocri. Ci sono delle volte in cui il vostro personaggio non riesce a sincronizzare i movimenti, il che è frustrante. Eppure, da fan sfegatato di Star Wars da sempre, questi giochi a volte sono divertenti. Il problema principale è che ci sono parti del gioco che sono statiche o non seguono i vostri movimenti. Inoltre, la vostra Forza non è così potente come nei film. La maggior parte dei nemici non vengono feriti affatto da essa. Quando combattete con la spada laser, la battaglia sembra superflua. Devo dire anche che controllare una spada laser senza controller è abbastanza triste.

Il Rancor e il Galactic Dance Off sono davvero per i giovanissimi fan. Capisco perché LucasArts ha inserito queste sezioni nel gioco e vorrei solo che venissero rimosse e che il gioco e la grafica fossero migliorati in Duels of Fate, Podracing e Jedy Destiny.

Perciò fate un fiocco con la mia recensione, se avete dei piccoli Jedi che vogliono imparare come usare la Forza e comprate questo gioco. Se vivete soli e volete immergervi davvero nel ruolo dello Jedy, comprate Knights of the Old Republic. Spero che in futuro ci sarà un gioco di Star Wars per il Kinect che farà correre i fan a comprarlo in negozio in meno di 12 parsec.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...