Kiribati: un intera isola pronta all’evacuazione

Ambiente

Kiribati: un intera isola pronta all’evacuazione

Kiribati è un arcipelago di isole meravigliose, un vero e proprio paradiso terrestre dove la natura è intatta e lussureggiante. Ma l’innalzamento del livello dell’oceano Pacifico la sta facendo sprofondare. E gli abitanti scappano verso le isole Fiji.

Arcipelago di Kiribati, Pacifico: trentadue atolli e un isolotto sui quali vivono circa centomila persone immerse in una natura rigogliosa e monumentale. Centomila persone che presto potrebbero essere costrette a fare le valigie.

Il presidente del piccolo stato dell’Oceania, Anote Tong, preso atto che il mare sta divorando il suo paese, ha iniziato a pensare a una via di fuga. Nel vero senso della parola: prendere gli abitanti e spostarli da un’altra parte. Per la precisione a Vanua, la più grande delle vicine isole Fiji, che ha attualmente circa duemila ettari di terreno disabitati. Tong ne sta discutendo con il governo militare delle Fiji, per organizzare un esodo controllato e scaglionato nel tempo: portare 100mila nuovi abitanti tutti insieme a Vanua sarebbe un disastro.

Non è solo Kiribati a soffrire per l’innalzamento degli oceani a causa del riscaldamento globale. Moltissimi stati costieri sono a rischio, anche i più impensabili. Secondo il Wwf, per esempio, se non si prendono provvedimenti urgenti per limitare lo scioglimento dei ghiacci artici già tra cinquant’anni New York potrebbe diventare come Venezia. E Venezia potrebbe sparire del tutto. A voi le conclusioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.