Kiwicha, il grano dei Maya COMMENTA  

Kiwicha, il grano dei Maya COMMENTA  

68086

Conosciuta anche come amaranto o grano dei Maya, la kiwicha è una pianta tipica dell’America Latina e della zona delle Ande; cresce anche oltre i tremila metri di altitudine. Si consumano i suoi semi. Come la quinoa, è uno pseudo cereale: non appartiene alla famiglia delle graminacee, ma è simile per composizione e uso. Senza glutine, è ricca di proteine (13-18%); tra gli aminoacidi vi sono lisina e metionina.


Molto digeribile, la kiwicha ha un sapore che ricorda vagamente la nocciola. Si abbina a verdure e legumi e può essere usata per minestre, sformati e zuppe.

Con la cottura (va bollita mezz’ora, tre parti d’acqua e una di chicchi) tende a diventare gelatinosa. E’ utilizzata anche per realizzare cereali da colazione; con la sua farina si producono dolci e pani non lievitati (tipo tortilla).

Leggi anche

Tofu: calorie e valori nutrizionali
Cucina

Tofu: calorie e valori nutrizionali

Tofu è l'alimento principe degli abitanti di Okinawa, l'isola degli ultracentenari. "Elisir di lunga vita" è l'altro nome del formaggio di soia Tofu è un formaggio che si ricava dalla soia. Del formaggio ha la consistenza, ma Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*