Knot ai capelli: come si fa COMMENTA  

Knot ai capelli: come si fa COMMENTA  

Si tratta della rivisitazione moderna dello chignon alto: il knot conquista tutte ed è utile per tenere sempre in ordine i capelli lunghi.

Il tradizionale chignon rivisitato in chiave moderna si chiama knot, che in inglese significa letteralmente “nodo”. Quando si parla di “top knot” ci si riferisce quindi ad uno chignon alto, abbastanza facile da realizzare se si hanno i capelli lunghi. La coda deve essere alta, per cui è consigliabile farla mettendosi a testa in giù.


Dopo aver pettinato bene i capelli, restando a testa in giù raccoglieteli in un elastico per ottenere uno chignon alto. Arrotolate poi i capelli attorno all’elastico, avendo cura di fermarli con alcune forcine. Cotonate la coda in corrispondenza dell’attaccatura dell’elastico, oppure ricorrete ad una lacca spray per ottenere un’acconciatura meno ribelle.


Il top knot permette di aggiungere qualche variante o personalizzazione, ad esempio togliendo qualche ciuffo, o rendendo lo chignon più morbido, oppure creando un effetto spettinato.

Il top knot è molto comodo per stare in casa, senza avere il fastidio dei capelli che scendono davanti agli occhi. Una variante molto trendy è l’half-up top knot, che si differenzia per il fatto che si lascia sciolta la metà della capigliatura, per la precisione quella inferiore.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*