Kobane: i Curdi fra l’Isis e L’Europa - Notizie.it
Kobane: i Curdi fra l’Isis e L’Europa
News

Kobane: i Curdi fra l’Isis e L’Europa

Irak'ta Türkmenlerin çoğunlukta olduğu Diyala ilinin Karatepe kasabası ve çevresine yeni mevziler kurularak bölgenin stratejik noktalarına "daha fazla" Peşmerge konuşlandırıldı. Bölgedeki peşmerge birliklerinin oluşturdukları mevzilerde bekleyişleri sürüyor. (23.10.2014) (Feriq Fereç - Anadolu Ajansı)

Le milizie curde hanno ripreso il controllo della città di Kobane, a nord della Siria.

La riconquista equivale ad una importantissima respinta dell’avanzata del Califfato verso la Turchia, avvenuta dopo giorni di vero e proprio assedio, con centinaia di morti e, ora, episodi di rastrellamento e dura repressione ai danni degli jihadisti rimasti in zona.

Secondo il presidente turco Erdogan, i guerriglieri curdi, i peshmerga, approfittano della situazione per fare pulizia etnica in tutte le zone che riescono a liberare. Erdogan ci ha tenuto a precisare all’intera comunità internazionale (i cui occhi sono puntati senza alcun dubbio sul nord della Siria), che “qualunque sia il prezzo da pagare, noi non permetteremo mai la formazione di un nuovo stato nella nostra frontiera meridionale nel nord della Siria”.

Il Kurdistan non rientra insomma fra le prospettive accettabili di Ankara, ma questo lo si sa da tempo.

Non fosse che, allo stato attuale, fra l’Europa e le milizie dello Stato Islamico, a fare da cuscinetto, armi in mano, c’è proprio il Kurdistan.

1 Trackback & Pingback

  1. Kobane: i Curdi fra l’Isis e L’Europa

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche