Kopi Luwak e Black Ivory: I caffè più costosi vengono dalla cacca degli animali COMMENTA  

Kopi Luwak e Black Ivory: I caffè più costosi vengono dalla cacca degli animali COMMENTA  

????????????????????????

Kopi Luwak e Black Ivory: semplicemente i caffè più pregiati e costosi al mondo. Ed i loro chicchi vengono dalla cosa più schifosa e puzzolente al mondo: la cacca. Ebbene si: il caffè dei vostri sogni, quello che mai troverete in Italia, quello che vi farebbe svenire dalla goduria, viene defecato da animali inconsapevoli dell’incredibile valore del loro sterco. Che siano elefanti o zibetti, perché le dimensioni della pupù non contano, quando si tratta di minuscoli chicchi d’oro nero.

Leggi anche: Zolfo e bucce d’arancia, la soluzione per depurare l’acqua dal marcurio

I primi a rovistare fra le piante in cerca di ricche evacuazioni sono stati gli indonesiani: il Kopi Luwak, infatti, è un caffè prodotto da bacche ingerite, digerite ed “espulse” dallo zibetto delle palme, un esserino curioso che vive in Indonesia e che sembra l’incrocio fra uno scoiattolo ed un topo muschiato. Questo caffè costa dai 500 ai 900 euro al chilo e, se vi trovate a passeggiare per gli Stati Uniti d’America, potrete gustarlo per la modica cifra di 48 dollari a tazzina. Perché, vi chiederete? Pare che gli enzimi digestivi dello zibetto attacchino solo la parte esterna del chicco, eliminando il sapore amaro e conferendogli un gusto “caramellato”. Dicono però che sia l’animale più stressato al mondo.

Leggi anche: Umidità di risalita: soluzioni definitive

Ma il Luwak, lo zibetto, non è il solo a fare la cacca al caffè: gli fa infatti concorrenza il Black Ivory, un caffè prodotto niente pupù di meno che dallo sterco del gigantesco elefante thailandese.

Anche qui le cifre sono da capogiro: costa 1100 dollari al chilo, 50 e rotti a tazzina. Cosa lo rende particolare e costoso? Il fatto che a produrlo sia solo un branco di 20 speciali elefanti con una dieta a base di bacche di caffè ed erbe assortite: dicono che il Black Ivory non solo sia dolce come il Kopi Luwak, ma permetta anche di godere delle fragranze di tutto ciò che è passato per l’intestino del grosso animale.

L'articolo prosegue subito dopo

Senza dimenticare che i costi del personale saranno altissimi: voi quanto chiedereste per rovistare in una montagna di sterco d’elefante?

Kopi Luwak e Black Ivory: quando si dice “dalla cacca al consumatore”.

 

1 / 3
1 / 3
  • elephant_coffee
  • kaffee-liebe-geht-durch-den-elefantenmagen-41-43986976
  • ????????????????????????

Leggi anche

pandoro_cut_01
Cucina

Pandoro farcito ricetta: con gelato, mascarpone o nutella

Ecco la ricetta per realizzare un ottimo pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella da gustare nelle festività natalizie.   Per preparare il pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella, dovete cominciare per prima cosa con la farcitura. Se si tratta della nutella, potrete decidere se vi piace lasciarla nel suo stato naturale o riscaldarla in un pentolino con un po' di latte. Se deciderete di scioglierla nel latte ricordatene di metterne poco per non comprometterne la consistenza e poi trasferite il composto in una ciotola e fatelo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero, coprendolo una pellicola a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*