Korpiklaani: Manala, la recensione COMMENTA  

Korpiklaani: Manala, la recensione COMMENTA  

Ammetto che da “Manala”, nuovo album dei Korpiklaani, mi aspettavo molto di più. E dire che la band era partita bene con l’opening Kunnia.

La palma di brano più butto e noioso, probabilmente va a Synkkä. Oltre 5 minuti di noia. L’album non va bocciato in toto, episodi positivi ci sono ma, volendo fare una media, nel complesso raggiungiamo una risicata sufficienza.

I tempi di “Voice of Wilderness” sembrano davvero lontani.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*