Kyenge: “chi siede nelle istituzioni deve curare il linguaggio”

News

Kyenge: “chi siede nelle istituzioni deve curare il linguaggio”

Il Ministro per l’integrazione Cecile Kyenge non risponde agli insulti del leghista Roberto Calderoli. Questi, dal canto suo, ha precisato che si è trattato solo di “una battuta”. “A Calderoli come persona non ho nulla da dire-dichiara Kyenge- però so di poter parlare ad un rappresentante delle istituzioni. Non si tratta di una battuta infelice, ma di come chi siede nelle istituzioni deve curare il linguaggio. Serve una riflessione per capire come vada utilizzata la propria visibilità, con quale linguaggio, se basato sulle offese o sui contenuti”.

Circa la richiesta di dimissioni di Calderoli avanzate dal Partito Democratico, Kyenge non si sbilancia e resta fuori da ogni polemica: “Non mi esprimo su questo, chiedo solo che tragga da solo, con il suo partito, le conseguenze”. Ora bisogna aspettare le prossime mosse da parte del Presidente del Senato, Pietro Grasso, e dal Presidente della Lega, Roberto Maroni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...