L’Heineken Jammin Festival si sposta a Rho

Milano

L’Heineken Jammin Festival si sposta a Rho

La notizia era già nell’aria e le indiscrezioni secondo le quali la rottura tra l’ Heineken Jammin Festival e il Parco San Giuliano di Mestre (Venezia) fosse vicina si sono rivelate fondate ed oggi è arrivata l’ufficialità: dopo Imola e l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, Venezia e il Parco San Giuliano, sarà l’Arena Concerti della Fiera di Rho, alle porte di Milano ad ospitare il celebre Festival.

Live Nation ha rilascito un comunicato ufficiale con cui oltre ad annunciare che l’Heineken Jammin Festival si farà, visto che in un primo momento si pensava ad un anno sabbatico, conferma lo spostamento della location: “Giunto alla sua quattordicesima edizione, l’Heineken Jammin’ Festival 2012 si trasferisce nel capoluogo lombardo. La location cambia ma la qualità che ha caratterizzato l’unico Festival in grado di portare in Italia per 13 edizioni la più bella musica italiana ed internazionale rimane la stessa”

I giorni per l’edizione numero quattordici di uno dei festival rock più importanti sono il 5, 6 e 7 luglio ma al momento non è stato reso noto alcun elemento del cast, né i dettagli relativi e prezzi e modalità di prevendita dei biglietti.

Resta da vedere se il cambiamento di location possa in qualche modo influire sul numero di spettatori che l’evento porta: negli ultimi anni l’affluenza è stato in forte calo con l’edizione del 2011 che ha toccato il più basso numero di affluenti (circa 90.000 persone).

In effetti, come ha dichiarato Marco Agostini, direttore generale del Comune di Venezia, la causa principale del trasferimento è proprio l’aspetto economico: “Evidentemente per le strategie economiche e di marketing di Heineken la Fiera di Milano è più conveniente”. Nella scorsa edizione furono venduti solo circa 90mila biglietti, nonostante la presenza di grossi nomi come Coldplay, Negramaro e Vasco Rossi.

La colpa fu imputata principalmente al maltempo che fece da protagonista in quei giorni,ciò non toglie che le presenze si sono dimezzate rispetto a quelle del 2008, che furono più o meno 115mila.

A remare contro la location veneta hanno concorso anche gruppi ambientalisti ed animalisti in quanto, i 4 giorni di Festival, disturberebbero un canile adiacente al Parco San Giuliano e diverse aree dove molte specie faunistiche protette si sono stabilite.

Il patron di Live Nation Italia, Roberto De Luca, sullo spostamento dell’ Heineken Jammin Festival ha dichiarato: “Quelle a Parco San Giuliano sono state 4 edizioni indimenticabili. Abbiamo organizzato con il pubblico di Mestre delle serate davvero speciali. Heineken Jammin’ Festival 2012 si sposta a Milano con il meraviglioso ricordo di un parco ed una ospitalità straordinari ma con la sicurezza di offrire, anche quest’ anno, un cartellone davvero sensazionale e unico per il pubblico italiano, che sarà presentato insieme ad Heineken nelle prossime settimane.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche