L’Inps ha i conti in rosso, taglio su visite fiscali COMMENTA  

L’Inps ha i conti in rosso, taglio su visite fiscali COMMENTA  

La legge di stabilità si pone l’obiettivo di risparmiare 500 milioni per l’anno 2013, e visto che l’Inps è in seria difficoltà per le casse vuote potrebbe attuare tagli sulle visite fiscali. L’istituto di previdenza sociale, diretto da Antonio Mastrapasqua, ha intenzione di bloccare le visite fiscali che verificano le assenze dovute a malattia dei dipendenti negli enti pubblici e nelle aziende. Anche se le visite fiscali servono a scovare gli assenteisti, rappresentano un peso economico non indifferente per lo Stato.


A lanciare l’allarme è il sindacato dei medici di famiglia, la Fimmg Inps, che ha chiesto all’Inps una revoca del provvedimento che provocherebbe il licenziamento di circa mille dottori.

Ogni anno vengono spesi circa 50 milioni per effettuare visite fiscali da parte dell’Inps, ma il dato è davvero irrisorio se confrontato con quello dell’assenteismo. Il sindacato dei medici di famiglia ha chiesto di incontrare con urgenza il ministro del Lavoro e i dirigenti dell’Inps per chiedere di revocare il provvedimento.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*