L’Inter vuole sei punti prima della sosta

Inter

L’Inter vuole sei punti prima della sosta

Dopo la vittoria di Marassi, l’Inter è chiamata ad una conferma, ancora in trasferta, stavolta a Cesena, sul campo di una squadra in grande salute. I romagnoli, reduci dall’impresa di Palermo, possono essere il miglior banco di prova per una squadra, quella di Ranieri, che alle due partite che precedono la sosta natalizia chiede sei punti. Qualora Zanetti e compagni riuscissero nell’impresa, il campionato potrebbe recuperare una delle protagoniste più attese all’inizio e aggiungere un posto al tavolo delle pretendenti alle posizioni di vertice. Naturalmente, Mutu e compagni non vanno sottovalutati, anche perché stanno attraversando un ottimo periodo di forma, ma dalla vittoria di Cesena dipendono molte delle possibilità future dell’Inter. Se si pensa allo stato mentale della squadra nerazzurra, non più tardi di dieci giorni fa, sembrano passati anni luce, ma il calcio è anche questo, una altalena di emozioni e stati psicologici che possono cambiare nel breve volgere di un mattino.

Intanto, mentre alla Pinetina fervono i lavori di preparazione in vista della trasferta in terra di Romagna, il tecnico romano recupera alcuni giocatori che possono apportare un contributo molto prezioso nel piccolo tour de force cui è chiamata l’Inter nei prossimi giorni. Sono infatti tornati in gruppo Chivu, Stankovic e Ranocchia, la cui presenza potrebbe consentire un minimo di turn over, necessario per alcuni degli elementi che sin qui sono stati costretti a tirare la carretta. Proprio Ranocchia, nel corso di una intervista, chiarisce le rinnovate mire della squadra presieduta da Massimo Moratti, chiarendo che essa guarda ancora a quello scudetto che era uno degli obiettivi conclamati ad inizio stagione. Per poter ambire ad un deciso rientro nell’area del primato, però, diventa necessario centrare l’obiettivo dei sei punti nelle prossime due gare, che consentirebbero agli uomini di Ranieri di andare alla sosta con una condizione psicologica ottimale. In attesa delle possibili integrazioni alla rosa che potrebbero arrivare dal mercato di gennaio, il quale già da settimane segnala la società nerazzurra tra le possibili protagoniste, e del recupero di elementi chiave, come Snejider e Forlan, che sin qui, per motivi diversi, non hanno potuto dare il contributo alla causa che ci si aspettava da loro.

Forlan
Forlan

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche