L’internazionalizzazione come opportunità di sviluppo per le imprese edili COMMENTA  

L’internazionalizzazione come opportunità di sviluppo per le imprese edili COMMENTA  

Cuneo – Martedì 5 marzo alle ore 14,30, presso la sede di Confindustria a Cuneo (corso Dante, 51), la Sezione Costruttori Edili Ance Cuneo, in collaborazione con Ance Piemonte e Valle d’Aosta, Unicredit e Centro estero per l’internazionalizzazione del Piemonte, organizza il seminario “Aspetti e opportunità internazionali per le imprese edili”. L’incontro ha l’obiettivo di fornire alle imprese di costruzioni che intendono avviarsi ad operare all’estero indicazioni utili per cogliere nuove opportunità di sviluppo. Per informazioni scrivere a edilizia@uicuneo.it o telefonare allo 0171/455570.

“Dopo cinque anni di crisi è giunto il tempo di esplorare altre strade, anche per le imprese di costruzione – spiega il presidente di Ance Cuneo e vice presidente di Confindustria Cuneo, Filippo Monge, che modererà in prima persona il seminario -. L’edilizia, in particolare, essendo un comparto storicamente ancorato al mercato domestico, ha più bisogno di altri settori di ricevere una spinta all’internazionalizzazione che passa attraverso la conoscenza delle regole dei mercati esteri e delle normative in vigore negli altri Paesi, in modo da essere accompagnato passo passo alla scoperta dell’importanza dell’internazionalizzazione”.

Il seminario si aprirà con l’intervento di Massimo Rustico (Coordinatore Iniziative Promozione all’estero e Consigliere Diplomatico del Presidente Ance), che farà una panoramica sulle opportunità di investimento per le imprese edili in alcuni Paesi esteri. A seguire, Paolo Fabris (docente di Diritto commerciale all’Università degli Studi di Torino) spiegherà come conviene muoversi per andare all’estero, illustrando le funzioni dei principali strumenti operativi a disposizione delle aziende (dai consorzi alle reti di impresa, alle joint venture, etc.). Enzo Tallone (Responsabile estero Regione Nord Ovest, Unicredit Spa), invece, incentrerà la sua attenzione sugli aspetti finanziari dell’internazionalizzazione, mentre Federico Zardi (International Marketing – Project Manager, CEIPiemonte) farà il punto sull’azione di supporto che può fornire l’ente promosso dalla Regione Piemonte e dalla Camera di Commercio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*