L marito si rivolge affabilmente alla moglie e le chiede: “Cara… COMMENTA  

L marito si rivolge affabilmente alla moglie e le chiede: “Cara… COMMENTA  

l marito si rivolge affabilmente alla moglie e le chiede: “Cara, c’e’ una cosa che e’ da tanto tempo che ti vorrei chiedere. Mi ha sempre colpito il fatto che il nostro decimo figlio non assomiglia per niente agli altri nove.

Leggi anche: Adidas mette in vendita scarpe fatte in plastica riciclata


Ora voglio assicurarti che questi anni con te sono stati un’esperienza stupenda e la tua risposta non potra’ in alcun modo modificare questo mio giudizio. Ma io debbo sapere, il dubbio mi assilla da molti anni. Ha egli un padre differente?”.

La moglie china la testa incapace di guardare negli occhi il marito e commossa dal candore del marito, dopo alcuni secondi di pausa, confessa: “Si’, caro, perdonami. E’ cosi’ “.

L’uomo e’ profondamente abbattuto, la realta’ di quello che la donna ha appena confessato e’ piu’ forte di quello che si sarebbe aspettato.

Leggi anche: Acconciature per la palestra


Con le lacrime agli occhi egli chiede: “Chi? Chi e’ il padre?”.

Nuovamente la donna china la testa, non vorrebbe rispondere, non riesce a trovare il coraggio di dire tutta la verita’ al marito.

Ma alla fine, con un filo di voce, esclama: “Tu”.

Leggi anche

air-visual-earth
Ambiente

Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

E' online la prima mappa mondiale dell'inquinamento dell'aria, si chiama Air Visual Earth. A crearla un team internazionale di ricercatori. Si chiama Air Visual Earth ed è la prima mappa mondiale che mostra la qualità dell’aria del nostro pianeta. Per la prima volta, una rappresentazione di questo genere è stata resa disponibile online. Air Visual Earth mostra in tempo reale la situazione dell’inquinamento sulla superficie della Terra. E’ stata predisposta da un gruppo di ricercatori di vari Paesi, che hanno lavorato sotto il coordinamento di Yann Boquillod, mettendo assieme i dati rilevati dai satelliti e da circa 8 mila stazioni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*