L’ uomo che sfidò il cielo. La mia vita in caduta libera COMMENTA  

L’ uomo che sfidò il cielo. La mia vita in caduta libera COMMENTA  

 

Nel 1999 ha saltato dalla mano del Cristo Redentore     di Rio; nel 2003 è stato il primo uomo ad attraversare la Manica in volo     senza l’aiuto di un motore; nel 2007 si è buttato dal grattacielo più alto     di Taiwan.

Una carriera di imprese straordinarie che ha trovato il proprio     coronamento il 14 ottobre 2012: 39.000 metri in caduta libera superando la     velocità del suono.

Problemi? Solo un po’ di claustrofobia. Per la prima     volta l’uomo dei record racconta le sue avventure estreme, la paura e le     emozioni, e soprattutto che cosa lo spinge ogni volta a rischiare la vita     per andare oltre le possibilità umane.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*