La biografia di Matteo Renzi

Guide

La biografia di Matteo Renzi

Renzi è nato a Firenze nel 1975. Ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università di Firenze. Ha unito il Partito Popolare Italiano nel 1996, ed è diventato il suo segretario provinciale nel 1999. In seguito è stato eletto come il Presidente della Provincia di Firenze, nel 2004, conquistando il 58,8% dei voti nelle elezioni del 12 giugno 2004, come il candidato del centro-sinistra della coalizione Democrazia e Libertà – La Margherita.
Il 9 giugno 2009 Renzi, ormai un membro del Partito Democratico, ha vinto l’elezione del sindaco con 47,57% dei voti, contro il 32% per Giovanni Galli.
Un anno dopo il giuramento come sindaco, e con la sua popolarità nei sondaggi nazionali crescenti, ha organizzato un grande incontro pubblico a Firenze alla Stazione Leopolda per discutere di politica italiana, dopo aver affermato che un completo cambiamento era necessario anche nel suo partito. A seguito di questo evento, i media italiani gli hanno dato il soprannome di “scrapper” (rottamatore). Nel 2011 ha organizzato un secondo incontro a Firenze, dove scrisse un centinaio di punti da discutere.

Allo stesso tempo, come questo, è stato fortemente criticato da alcuni membri del suo stesso partito, dopo il suo suggerimento che i politici italiani che erano della generazione di Silvio Berlusconi dovrebbero andare in pensione.
Nel settembre del 2012, ha annunciato che avrebbe cercato di diventare il candidato del Partito Democratico per il primo ministro d’Italia, al fine di guidare la coalizione di centro-sinistra nelle elezioni generali del 2013. Nella votazione di dicembre è arrivato secondo a Pier Luigi Bersani con il 39% dei voti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*