La calligrafia diviene arte con il maestro So Hun Do-Jun

Cultura

La calligrafia diviene arte con il maestro So Hun Do-Jun

L'arte della calligrafia espressa da So Hun Do-Jun
L'arte della calligrafia espressa da So Hun Do-Jun

L’arte della calligrafia espressa da So Hun Do-Jun

Quello che la critica andava dicendo da tempo diventa certezza con So Hun Do-Jun. La calligrafia è arte.

In occasione del Han’gul Day che si terrà il 9 ottobre e che celebra la giornata nazionale dedicata all’alfabeto coreano, l’Università Ca’ Foscari di Venezia incontra So Hun Jung Do-Jun ossia uno dei più grandi maestri calligrafi della Corea del Sud. Il programma prevede la suddivisione in due incontri; il primo avvenuto ieri (martedì 6) e un secondo che si terrà domani 8 ottobre. Nella giornata di ieri, presso gli Spazi Espositivi, si è avuta l’occasione di vedere una dimostrazione del Maestro che ha inteso seguire concettualmente l’idea di conferire artisticità a questo tipo di scrittura. D’altro canto la fortuna critica di questo genere ha trovato in eventi come Learn from the Master (attualmente in esposizione a Palazzo Bembo), assieme agli ultimi positivi monitoraggi del mercato artistico (Artprice e Amma), elementi che rendono sempre più plausibile questo tipo di pretesa.

Per poter ammirare le opere di So Hun Jung Do-Jun ci si potrà recare presso gli Spazi Espositivi dal 6 al 9 ottobre, dalle 11 alle 17 con ingresso gratuito.

Un’opportunità importante che rientra nel ciclo Italy meets che si pone lo scopo di avvicinare l’ateneo alle diverse realtà dei paesi, promuovendo l’internazionalizzazione. Affinché non manchi una conoscenza storico critica del tema si è deciso di programmare una conferenza del Maestro So Hun Jung Do-Jun dal titolo “Storia della calligrafia in Corea e introduzione ai principali stili calligrafici” che si terrà presso l’aula Baratta di Ca’ Foscari domani 8 ottobre alle ore 14:30.

Un appuntamento immancabile per gli appassionati ma anche per chi può essere spinto dalla curiosità di incontrare atteggiamenti e formalismi diverse dai nostri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche