La carriera di Camila Giorgi COMMENTA  

La carriera di Camila Giorgi COMMENTA  

Camila Giorgi (nata il 31 Dicembre 1991, a Macerata, Italia) è una tennista italiana professionista cresciuta nelle giovanili dell’Argentina.
All’US Open del 2013, Giorgi ha sconfitto la ex numero 1 mondiale, ovvero Caroline Wozniacki. E’ stata al n° 73 del ranking WTA, che ha raggiunto il 18 febbraio del 2013.

La sua passione per il tennis è iniziata quando lei era molto giovane. Nata come promessa della ginnastica artistica, ha deciso di dedicarsi al tennis dopo aver visto gli allenamenti del fratello, quando aveva solo 5 anni. Due anni dopo, Adriano Panatta, uno dei più grandi tennisti al mondo, ha detto di lei: “E’ la prima volta che vedo una tennista giocare come André Agassi”. Nel 2000, è stata avvistata con Nick Bollettieri, il famoso allenatore di tennis, che si è offerto di allenarla, dopo aver allenato Maria Sharapova.

Nel novembre 2005, ha raggiunto la finale del Tour Nike Junior, ma è stata sconfitta dalla slovacca Luknarova.

2006:
inizia il torneo dei 10.000$ ottenendo i primi grandi risultati raggiungendo due volte la semifinale sia a Baku che a Giacarta. Il 2010 è chiuso con 10 vittorie e 7 sconfitte, raggiungendo la posizione 944 nel WTA.


2007:
ottiene il miglior risultato a settembre a Limoges, in Francia, raggiungendo i quarti di finale nel torneo 10.000$, poi nel torneo 25.000$ che ha giocato a dicembre, nel Lagos, Nigeria, dove ha raggiunto i quarti di finale.

L'articolo prosegue subito dopo


2008:
inizia diversi tornei in Francia, dove lei ha vissuto con la famiglia, e raggiunge la sua miglior posizione nel ranking WTA, alla n° 600. Nel frattempo gioca i tornei di Capriolo, Amiens, Tessenderlo e Biarritz, ottenendo una vittoria e 4 sconfitte. Agli inizi di maggio a Firenze (25.000$) viene sconfitta al primo turno delle qualificazioni da Jelena Dokić (ex numero 4 del mondo), dopo aver vinto il primo set per 6-0. Una settimana dopo gioca per la prima volta le qualificazioni di un torneo del circuito maggiore, grazie a una Wild Card ottenuta agli Internazionali d’Italia a Roma. Qui perde con Jill Craybas, numero 66 del mondo, al tie-break del terzo set.

2009:
Nella prima parte del 2009 gioca poco, solo alcuni tornei da 25.000$ senza però ottenere i risultati attesi. Ad aprile raggiunge i quarti a Tessenderlo (Belgio) dopo aver superato le qualificazioni, si ripete in Germania a luglio a Darmstadt. A settembre vince con facilità il suo primo torneo ITF da 25.000$ a Katowice, in Polonia, battendo in finale Ksenija Pervak. Un successo che la porterà al n. 330 della classifica mondiale. A novembre arriva la sua seconda vittoria nel circuito ITF, a Toronto, torneo da 50.000$ di montepremi. Con questo risultato chiude l’anno al 285º posto.

2010:
Camila inizia il 2010 perdendo al primo turno delle qualificazioni del WTA indoor di Parigi, in seguito rimedia 2 sconfitte al primo turno degli ITF di Jersey e di Torhout. Camila torna poi in campo a giugno impegnata nell’ITF di Bratislava, dove raggiunge la finale, che la vede sconfitta nettamente da Lenka Juríková con il punteggio di 6-2, 6-1. Successivamente perde al secondo turno dell’ITF di Periguex e ai quarti di Torun, e poi ancora al secondo turno di Aschaffenburg: comunque i punti racimolati in questi tornei le consentiranno di entrare per la prima volta tra le prime 200 giocatrici del ranking, con la posizione n. 197.

2011:
L’annata inizia nel migliore dei modi per Camila, che riesce ad ottenere subito due semifinali nei tornei americani di Plantation e Lutz, del valore di 25.000 $ di montepremi. Con queste due semifinali Camila guadagna circa 50 posizioni in classifica e si porta al numero 270 delle classifiche WTA.
Per ottenere il primo acuto del 2011 bisogna aspettare marzo ed il torneo dal valore di 25.000 $ svoltosi a Pelham, dove la tennista di Macerata sconfigge con il netto punteggio di 6-2 6-2 la russa Evgeniya Rodina, allora numero 76 delle classifiche WTA. Per Camila si tratta della prima vittoria in carriera contro una top 100.
A maggio, nel torneo di Carson da 50.000 $, riesce ad ottenere il suo primo titolo del 2011, sconfiggendo in finale Alexa Glatch con il punteggio di 7-6 6-1. Grazie a questo successo Camila entrerà per la prima volta tra le prime 170 della classifica WTA, ottenendo così il suo best ranking e la possibilità di partecipare alle qualificazioni di Wimbledon.

2012:
Camila inizia la stagione disputando il torneo di Innsbrook. Dopo aver superato il primo turno contro Gabriela Dabrowski, esce già al secondo turno contro Jessica Pegula. La settimana seguente perde al primo turno del torneo di Plantation contro Johanna Konta, scivolando così al numero 168 nel ranking WTA, visto che aveva da difendere due semifinali in questi due tornei.
Ritorna a giocare a febbraio, ma questa volta prova le qualificazioni del torneo WTA RMK Championships di Memphis. Accreditata della testa di serie numero quattro, sconfigge in sequenza la britannica Naomi Broady e la statunitense Chichi Scholl con il punteggio di 6-2, 6-4, qualificandosi così per il tabellone principale. Camila esce sconfitta nel secondo turno, ma ottiene la vittoria più prestigiosa della propria carriera, riuscendo a superare, al primo turno, la russa Nadia Petrova, numero uno del seeding. Nonostante i pronostici la dessero sfavorita, contro la numero 32 del mondo riesce ad uscire vincitrice dall’incontro, con il punteggio finale di 6-4, 6-2.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*