La carriera di David Beckham COMMENTA  

La carriera di David Beckham COMMENTA  

Uno degli sportivi più riconoscibili del pianeta, Beckham ha goduto i riflettori dopo il suo debutto in Premier League per il Manchester United nel 1995. E’ stato insultato e maltrattato dopo essere stato espulso contro l’Argentina nel 1998.


Emergenti attraverso i ranghi giovanili a Old Trafford, Beckham rapidamente confermato il suo potenziale come una superstar con la sua gamma di abbagliamento di passaggio delle competenze e capacità punizione micidiale. Stabilire se stesso sul lato destro di centrocampo, ha vinto sei campionati e due Coppe d’Inghilterra durante il suo tempo in Inghilterra, mentre era anche parte del famoso lato degli acuti vincente del 1999.


I £ 25.000.000 per il trasferimento al Real Madrid nel 2003 ha confermato il suo status di uno dei migliori giocatori del mondo, ma non era il suo periodo più felice e ha raccolto solo il titolo di Liga spagnola nel suo ultimo anno. Con la scelta di passare alla MLS con i LA Galaxy nel 2007, Beckham è diventato una figura di spicco per il calcio americano, ma ha causato polemiche quando ha deciso di unirsi al Milan in prestito durante la off-season.


Nel luglio 2009 si è riaggregato al Los Angeles Galaxy, con cui ha disputato 11 partite e realizzato 2 gol nell’ultima parte della Major League Soccer 2009. Il piazzamento finale al primo posto della Western Conference è valso l’accesso ai play-off per la prima volta dall’arrivo di Beckham a Los Angeles. Il Galaxy è poi stato battuto in finale il 22 novembre 2009 dal Real Salt Lake dopo i rigori,[98] partita nella quale Beckham è sceso in campo dopo tre infiltrazioni alla caviglia e ha realizzato il primo dei tiri dal dischetto della squadra di Los Angeles.

L'articolo prosegue subito dopo


Il 2 novembre 2009 è stato ufficializzato un nuovo prestito al Milan a partire dal gennaio 2010 per 6 mesi, fino alla fine della stagione 2009-2010. Nella sua seconda avventura in rossonero ha debuttato il 6 gennaio nella partita vinta 5-2 contro il Genoa sul campo di San Siro. Il 14 marzo 2010, nella partita contro il Chievo, ha riportato la rottura del tendine d’Achille della gamba sinistra, infortunio che lo ha costretto a chiudere anticipatamente la stagione con i rossoneri e gli ha precluso la possibile convocazione ai Mondiali 2010.Beckham è stato operato per la riparazione con sutura del tendine il giorno seguente dal professor Sakari Orava all’ospedale “Mehiläinen” di Turku, in Finlandia.

Dopo l’infortunio al tendine d’Achille è ritornato in campo l’11 settembre 2010 contro il Columbus Crew. Dopo un’altra presenza da subentrante conto il D.C. United, ha disputato la prima partita da titolare dopo il rientro dall’infortunio il 24 settembre 2010 contro i New York Red Bulls, giocando tutti i 90 minuti.

Beckham si è allenato con il Tottenham dall’11 gennaio 2011[110] fino al 24 febbraio 2011 per poi tornare negli USA in vista dell’inizio della stagione 2011 della MLS.

Il 18 gennaio 2012 Beckham ha deciso di firmare un nuovo contratto biennale con il Los Angeles Galaxy.

Pur avendo firmato un nuovo contratto di due anni, nel gennaio 2012, Beckham ha scelto di porre fine alla sua collaborazione con il club alla fine dell’anno e ha cercato una nuova sfida nel 2013, firmando per il Paris Saint-Germain.
Con la squadra della capitale francese ha vinto il campionato nazionale, a due giornate dal termine, grazie alla vittoria ottenuta contro l’Olympique Lione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*