La casta perde tempo per adeguarsi alla media UE? Adeguiamo gli stipendi dei cittadini

News

La casta perde tempo per adeguarsi alla media UE? Adeguiamo gli stipendi dei cittadini

A chiunque chiediate perché non sia possibile tagliare le indennità ai parlamentari, le risposte sono tutte concordi. Qualcuno lo fa in modo più netto, altri suscitano l’ira dei lettori (a proposito, internet è libera, ma occhio ai commenti che lasciate, la responsabilità penale è tutta vostra) ma tutti i parlamentari sono concordi. saf I nostri onorevoli non intendono rimetterci e con scuse varie chiedono l’adeguamento ai loro colleghi europei. Ma se loro non vogliono rimetterci niente, dato che il commissariamento operato da Monti ed il suo governo sta salvando l’Italia imponendo tasse e sacrifici pesantissimi, perché non adeguare i salari di tutti gli italiani?
Abbiamo fatto due conti partendo dai dati ufficiali di alcune categorie. All’inizio del 2010 l’OCSE ha pubblicato un rapporto in cui scrive che l’Italia è al 23simo posto per salari percepiti, superata persino da paesi come la Nuova Zelanda.


Gli stipendi italiani sono più bassi del 32,3% rispetto a quelli della media europea, come se i lavoratori italiani (senza contare il 30% dei giovani inoccupati) guadagnassero costantemente un terzo in meno rispetto ai loro colleghi nel resto d’Europa. Il valore degli stipendi degli italiani rispetto al prodotto interno lordo è diminuito di quasi il 13%. Ma a quanto corrisponde in soldoni? Se siete un insegnanti, ecco una tabella che spiega come lo stipendio sia non solo inferiore alla media europea, ma è minore persino alla media europea dopo 20 anni di servizio:stipendi in europa.

Se siete dipendenti nel settore dell’industria o del terziario, la situazione non migliora affatto. asfLa domanda quindi la rimbalziamo ai nostri parlamentari. Se vogliamo adeguarci alle medie europee, iniziamo ad adeguare gli stipendi degli italiani a quelli dei loro colleghi. In tal senso, proprio ieri è partita una raccolta di firme per proporre una legge di iniziativa popolare che automaticamente adegua lo stipendio dei nostri parlamentari a quello dei loro colleghi, senza ulteriori giochetti. D’altronde, chi ci impone di votare gli stessi politici che stanno continuando a fare soltanto i loro interessi, senza alcun ritegno?

1 Commento su La casta perde tempo per adeguarsi alla media UE? Adeguiamo gli stipendi dei cittadini

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.