La Cina teme la piazza COMMENTA  

La Cina teme la piazza COMMENTA  

nullI leader cinesi son noti per la loro parodia politica. Pur avendo il pieno controllo delle forze militari e dell sicurezza interna più numerose del mondo, il partito comunista cinese vive nella paura continua di essere rovesciato, recentemente quindi, reagendo a una serie di segnali indicativi di un rallentamento economico , il responsabile della sicurezza interna del governo cinese ha fatto sapere pubblicamente che il paese sta entrando in un periodo di instabilità eccezionale.

Leggi anche: Borse in rosso dopo il crollo dell’economia cinese

Quasi a voler confermare le paure di tumulti sociali del partito, nel sud della Cina, è stata inscenata una delle più grandi proteste pubbliche mai registrate nel paese.

Leggi anche

opec
Economia

Ecco cosa dice il nuovo accordo dell’OPEC

Dopo 8 anni l’OPEC ha trovato un accordo per la riduzione della produzione di petrolio: circa 1,2 mln di barili in meno al giorno. Coinvolta anche Mosca. L’OPEC, l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, ha appena siglato un nuovo accordo quadro. E’ la prima volta che accade una cosa del genere da otto anni a questa parte ed è un risultato arrivato al termine di una trattativa molto complessa, che vedeva contrapposti i tre principali produttori mondiali, Arabia Saudita, Iraq e Iran. In più, il nuovo accordo ha coinvolto anche Paesi che dell’OPEC non fanno parte, come la Russia. L’effetto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*