La città di Gomorra ha perso il suo appeal: calo del 13,9% di turisti nel 2008 COMMENTA  

La città di Gomorra ha perso il suo appeal: calo del 13,9% di turisti nel 2008 COMMENTA  

La “monnezza”, il perdurare di una Gomorra reale, non solo cinematografica, gli scandali di Palazzo San Giacomo: le colpe vanno divise e condivise, il risultato è lo stesso.

Leggi anche: Gli spettacoli dell’estate 2007 promossi dalla Provincia di Napoli

Nel 2008 la Campania si aggiudica la magia nera della cultura, registrando il maggior calo di visitatori tra venti regioni italiane. Un calo del 13,9% che fa perdere alle casse regionali circa tre milioni di euro.

Leggi anche: Venezia: ingresso gratuito ai musei per i residenti

Questo il triste esito di uno studio fatto dal ministero dei beni culturali sui 400 musei, monumenti e siti archeologici statali. La Campania è all’ultimo posto e in pochi avrebbero scommesso altrimenti.

Il trend negativo era già chiaro durante l’estate scorsa quando l’afa di luglio era impregnata degli odori dell ‘monnezza’ partenopea. Poi c’è stato il meritato successo del film di Garrone, perfetto nell’acuire il timore dei turisti nei confronti del capoluogo campano.

L'articolo prosegue subito dopo

Che, nel frattempo, vedeva crollare, una ad uno, le colonne della dirigenza politica locale. E il turismo, prevedibilmente ne ha risentito. Tra i siti più visitati tengono gli scavi di Pompei che, pur registrando un calo di visitatori del 12% (con una perdita di poco meno di due milioni di euro di incasso), si collocano al secondo posto, subito dopo l’intramontabile Anfiteatro Flavio. In terza posizione, ecco un altro monumento simbolo dell’Italia che fu: il museo degli Uffizi. A sorpresa però, nella classifica delle Regioni col maggior calo di turisti la Campania è seguita proprio dalla Toscana, con un cospicuo -7,5%. Come dire, oltre alla metropoli del Mediterraneo, anche il Rinascimento italiano, agli occhi dei turisti stranieri, ha perso il suo appeal. E in tal caso la “monnezza” non c’entra proprio.

Leggi anche

Ryanair
Napoli

Ryanair a Napoli Capodichino: 17 collegamenti low cost

Ryanair ha scelto di raggiungere Napoli. A partire dal prossimo marzo, dal capoluogo campano ci saranno ben 17 rotte a basso costo. La compagnia irlandese di volo Ryanair ha deciso di fare scalo anche a Napoli. A partire dalla fine del mese di marzo 2017, la città partenopea sarà partenza e arrivo di ben 17 rotte supplementari. Il capoluogo campano sarà la sede della sedicesima base italiana con la quale collaborerà Ryanair. Ovviamente, ogni volo farà scalo presso l'Aeroporto Internazionale di Capodichino. Napoli ospitava già i velivoli appartenenti all'azienda Easyjet. Al tempo stesso, i cittadini che volevano partire con gli aerei irlandesi dovevano recarsi prima a Roma o a Bari. Si tratta di una Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*