La colonscopia per diagnosticare la colite

Salute

La colonscopia per diagnosticare la colite

Gli esami del sangue sono spesso usati per tentare di diagnosticare la colite, poiché la presenza di certi anticorpi nel sangue può indicare che la malattia è presente nel nostro organismo.

Per sondare il colon di una persona ed esaminarli accuratamente per formulare una diagnosi definitiva un medico impiegherà un eseame detto colonscopia.

Durante questa procedura, un lungo e sottile tubo con una speciale macchina fotografica ed un sistema di illuminazione autonomo viene inviato nel colon di una persona.

La colonoscopia quindi invia immagini del colon ad un monitor speciale dove un medico può guardare per vedere se sono presenti spie del fatto che c’è in corso un’ infiammazione o delle ulcere sul rivetimento intestinale.

I Medici possono anche prendere un campione di tessuto da esaminare più tardi durante una colonscopia, per essere sicuri che quella persona soffra di colite o meno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche