La comunità ebraica: “Serve legge contro l’antisemitismo su internet” COMMENTA  

La comunità ebraica: “Serve legge contro l’antisemitismo su internet” COMMENTA  

“Sono conscio del fatto che la riproposizione della lista antisemita su internet e il suo
tragico tempismo con il vile attentato alla scuola ebraica di Tolosa, intende non solo istigare all’odio antisemita, ma delegittimare lo Stato d’Israele e i suoi tanti interlocutori, di cui solo una piccola parte e’ elencata nella succitata lista, e sono certo che il loro impegno per la democrazia e nella lotta all’antisemitismo prevarra’ su ogni forma di prevaricazione”: è quanto dichiarato dal nuovo ambasciatore israeliano a Roma Naor Gilon, che si è però detto “rassicurato” dalla condanna espressa dall’Italia verso la pubblicazione della lista dei docenti universitari “amici di Israele” da parte del sito web HolyWar.


Secondo il presidente della comunita’ ebraica romana Riccardo Pacifici “c’e’ oramai bisogno di una legge, a livello
internazionale”, che blocchi sul web i fenomeni di incitamento all’odio xenofobo, al razzismo, e quindi all’antisemitismo, “cosi’ come avviene per la pedopornografia”. Per il presidente degli ebrei romani, l’Italia potrebbe farsi promotrice europea
di questa legge da portare poi all’Onu.

Pacifici ha anche sottolineato la necessita’ che “si velocizzino” i processi gia’ in corso contro “i criminali” sul web

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*