La Confagricoltura di Cuneo avrà una nuova sede dal prossimo mese di marzo COMMENTA  

La Confagricoltura di Cuneo avrà una nuova sede dal prossimo mese di marzo COMMENTA  

Dal prossimo mese di marzo la Confagricoltura di Cuneo avrà una nuova sede provinciale. L’associazione, infatti, si prepara a lasciare lo storico palazzo di corso IV Novembre per trasferire gli uffici provinciali e quelli della zona di Cuneo in via Caccia, ai civici 4, 6 e 8, all’angolo con via Vinay, nel quartiere San Paolo. Con questa operazione, svolta con la collaborazione della Bcc di Pianfei e Rocca De’ Baldi, l’associazione intende venire incontro alle mutate esigenze dei propri associati: l’attuale sede, in primo luogo, è ubicata in una zona carente di posti auto e poco accessibile al pubblico, e in secondo luogo la stessa organizzazione, negli ultimi anni, è cresciuta notevolmente e necessita ora di spazi più moderni e ampi dove poter fornire i propri servizi.

Si è reso dunque necessario prendere una decisione in questo senso, come conferma il presidente della Confagricoltura di Cuneo, Oreste Massimino: “Ammetto che per il Consiglio non è stato semplice prendere questa scelta, consapevole dell’importante valore storico, architettonico e affettivo dello stabile progettato per la nostra associazione da Carlo Mollino nel 1933 – sottolinea Massimino -; tuttavia questa operazione è stata lungamente ponderata sotto ogni aspetto e credo rappresenti un passo importante per il futuro dell’associazione. La nuova sede, infatti, è più ampia dell’attuale (circa 800 metri quadri), è disposta su un unico piano ed è situata in un’area con un numero adeguato di parcheggi, alcuni dei quali saranno riservati all’utenza. Desidero, infine, ringraziare sinceramente la Diocesi di Saluzzo, proprietaria dello stabile di corso IV Novembre, per la collaborazione dimostrata negli anni nei confronti della nostra organizzazione”.

“Siamo molto soddisfatti per la scelta assunta, in totale sintonia, dall’intero Consiglio dell’organizzazione – ribadisce il direttore provinciale Roberto Abellonio -: questa operazione si inserisce, infatti, nella logica di patrimonializzazione delle sedi che Confagricoltura ha avviato negli ultimi anni per rafforzare la sua presenza sul territorio e assicurare spazi consoni non solo alle necessità operative di chi lavora ogni giorno nell’associazione, ma soprattutto alle esigenze degli imprenditori agricoli che si rivolgono ai nostri uffici”. I lavori di ultimazione e di allestimento della nuova sede sono tuttora in corso e proseguiranno fino ai primi mesi del nuovo anno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*