La crisi del sesso orale tra gli adolescenti

Salute

La crisi del sesso orale tra gli adolescenti

C’è una battuta d’arresto nella pratica del conilingus e della fellatio tra gli adolescenti americani. È quanto emerge da uno studio del Centro nazionale per le statistiche sulla salute dei Centri per il controllo delle malattie e la prevenzione (Cdc). Secondo i dati in possesso del Cdc nel periodo compreso tra io 2002 e il 2010 c’è stato un lieve calo della pratica del sesso orale tra gli adolescenti. Questi i dati riferiti alla fascia di età che va dai 15 ai 19 anni:

nel 2002 il 55 % degli intervistati aveva dichiarato di aver sperimentato il sesso orale. Tra il 2006 e il 2010, il numero è sceso al 48% per i maschi e al 46% per le ragazze.

Secondo il governo federale, il sesso orale starebbe contribuendo alla diffusione delle malattie sessualmente trasmesse.

20120816-190453.jpg

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche