Esistono gli alieni?

Attualità

Esistono gli alieni?

alieniEsistono gli UFO, esseri dello spazio immenso che possono portarci lontano dal pianeta Terra? Nello spazio immenso e infinito la vita umana non è unica, ma accompagnata da altre fonti di vita: individuate in altre galassie sconosciute. Scorrere il tempo o viaggiare nel corso degli eventi temporali è emblema magico di nuova giovinezza, che si immedesima vivamente. Il pianeta Urano è il simbolo perenne del mistero dell’Universo: satelliti spia americani hanno fotografato dischi volanti o navicelle viaggianti che stavano delineando una traiettoria unica e magica allo stesso tempo. Lo spazio tende perennemente all’universo celeste; la vita aliena dipana emozioni ed esaltanti sensazioni oniriche sconosciute ai più.


Nel sistema solare i pianeti esemplificano il ruolo stesso della materia vivente: l’atomo o le cellule indivisibili biologiche rappresentano perennemente l’unità fondamentale della vita umana; il nostro modo di pensare, di essere e di agire viene costantemente influenzato dall’azione nuova e immedesimata della vita celeste. Lo spazio esemplifica la nostra capacità conoscitiva nuova e immedesimata. Esiste un dio per gli alieni? Domanda emblematica che si immedesima con il mistero del Big Bang e delle origini stesse della vita umana. La concezione umana del pensiero dell’essere vivente che rappresenta il classico secchiello che non può contenere l’acqua dell’oceano o del mare; misteri che appartengono all’ignoto e vago modo di essere dell’Uomo Moderno della Nuova Era Genetica. Le astronavi o dischi volanti degli alieni sono di metallo lucente che scompaiono a contatto con l’atmosfera terrestre: il tutto raccoglie in se stesso i misteri ultimi della vita umana, che esemplifica la razionalità delle cose ultime. Il pensiero umano diverge dal modo di pensare alieno per alcuni tratti salienti della nuova filosofia contemporanea, il sapere degli alieni trae origine dalle dinamiche evolutive degli esseri dello spazio infinito celeste, che racchiudono in se i misteri della vita umana e del mondo stesso. L’essere soprannaturale è essere risoluto, dotato di temperamento e modo di manifestare le idee umane che, spesso e volentieri, entrano in contatto perenne con le civiltà del Nuovo Millennio.

Noi tutti siamo solerti portatori della buona novella, che esemplifica la normalità stessa delle cose razionali e non. E che relazione esiste tra un alieno e un robot? Un robot di acciaio e di titanio: creatura della fantascienza di Isaac Asimov rappresenta un essere di metallo che somiglia in tutto ad un essere umano o automa dotato di intelletto. Gli alieni sono invece esseri misteriosi, dotati di una forza propria e di una cultura disomogenea che non coincide col modo terreno di concepire e pensare la vita umana. Le tre leggi fondamentali della robotica enunciano chiaramente le correlazioni che intercorrono tra robot e genere umano: segnano sommariamente il trapasso ideologico della materia, che esemplifica il giusto stato di essere delle cose e non. Gli alieni vogliono annientare le difese militari della Terra: armi nucleari, eserciti e difese aeree, per poter procedere rapidamente all’invasione terrestre, per poter disporre delle risorse della Terra e della propria popolazione: il tutto fa gola agli alieni. Alieni che sono impegnati in altri perenni conflitti con altri pianeti ribelli: realizzare una colonia interplanetaria sulla Terra è obiettivo prioritario dell’invasione. Le civiltà e popolazioni della Terra, in perenne conflitto tra di esse, alla ricerca di una supremazia fisica ed ideologica, stanno a dimostrare della deriva del pianeta Terra e del suo modo di pensare, in costante fase di declino intellettuale e di pensiero. In molte parti del pianeta Terra il sesso, la religione e il ceto sociale dominante sono la causa discriminante di una mancata modernità sociale umana.

La civiltà aliena, prima di un’invasione del pianeta Terra, vuole capire al meglio la scienza umana e la storia di questo pianeta: la Macchina del Tempo che essi posseggono può divenire oggetto di studi accurati e approfonditi, molto interessanti a comprendere le ragioni umane dell’odio fra popoli e nazioni confinanti: Dio è occasione fondamentale di nuova vita celeste. Antichi edifici imperiali ed ideologie preesistenti sono entrate in conflitto esistenziale con la stessa natura intrinseca delle cose umane. Capire la storia moderna equivale a comprendere meccanismi complessi, dal modo di manifestarsi emblematico e caotico. Altro punto di vista e di essere è lo stato della storia aliena: pianeti diversi che si odiano e si annientano per una guerra stellare di prepotenza e dominio interplanetario. Le armi che gli alieni posseggono sono tante e tali da far paura agli altri pianeti concorrenti, anche se gli alieni pensano sovente ad un trattato di pace perenne con gli altri pianeti concorrenti: un reciproco riconoscimento delle popolazioni che abitano l’Universo, nel pieno rispetto dei diritti umani e politici.

Le risorse disponibili nell’Universo sono poche e fonte perenne di conflitti; i pianeti abitabili sono molto pochi: la Terra potrebbe divenire una colonia aliena di fondamentale importanza, perché ricca di bellezze naturali e di risorse del sottosuolo. In caso di invasione gli esseri umani sarebbero sfruttati dagli alieni e portati su altri pianeti in galassie remote per essere impiegati come schiavi nelle attività produttive. I popoli della Terra sarebbero in grado di allearsi dinanzi ad un invasione aliena? Sembrerebbe proprio di no: antichi odi reciproci e lotte intestine sono le cause principali dell’odio tra i due blocchi più avanzati militarmente del pianeta. Gli alieni progettano un’invasione con gli ultracorpi: le tecnologie aliene sono in grado di assumere una sembianza umana di esseri o individui biologici simili in tutto all’essere umano, e di soggiogare al loro volere le persone che si presentano sulla loro scia o strada: anche se, differenti per sesso, religione o ceto sociale. Quando il piano di infiltrazione sul pianeta Terra sarà portato a compimento: decine e decine di migliaia di uomini posti nei punti nevralgici della Terra potranno annientare facilmente le difese terrestri; successivamente i prigionieri saranno deportati nello spazio. Una parte degli alieni si interroga frequentemente di frequente sulla storia moderna della civiltà umana: comprendere la genetica evolutiva e studiare a fondo gli accadimenti del Novecento è simbolo perenne di maturità politica.

Il nazismo ha rappresentato per il genere umano un cancro letale difficile da combattere, che ha causato molte sofferenze tra i popoli della Terra. Una particolare etnia aliena, fatta di studiosi della civiltà umana e non, possiede una fantomatica macchina del tempo, che potrà permettere di indagare a fondo nei misteri del passato e negli eventi temporali.
Le preziose informazioni raccolte permetteranno di pubblicare su siti intergalattici notizie sugli studi della storia della Terra del Novecento. Non tutti gli alieni vogliono utilizzare i terrestri come schiavi, ma ambiscono solamente alle risorse naturali presenti sul pianeta. Sono anche interessati ad uno scambio reciproco di informazioni tecnologiche, anche se la tecnologia aliena è molto superiore di metodi e di conoscenze scientifiche: i materiali utilizzati dagli alieni sono inconcepibili per la scienza degli umani.
Solo l’Arte e i grandi del Rinascimento rappresentano uno stato dell’essere delle discipline umane, nelle quali l’uomo terrestre è superiore. Le simmetrie dei geni fiorentini fanno pensare un sacco gli alieni, che hanno fotografato le opere di Giotto e le hanno portate a vedere agli altri abitanti del loro lontano pianeta. L’Arte rappresenta uno stato di essere della materia e delle conoscenze umane che esprime sensazioni uniche che si immedesimano nella realtà stessa delle cose. Arte: simbolo perenne di estasi vera e emblema di una nuova e rinvigorita nuova giovinezza. Un quadro liberty con forme astratte e impersonali rappresenta lo stato di essere delle cose che rasenta la logicità dell’essere umano. Nulla si distrugge, tutto si trasforma: recita una vecchia legge naturale umana; le forme artistiche proposte esemplificano la normalità delle cose, rappresentano uno stato di essere della materia nuova e immensa. Nuove e folgoranti sensazioni dell’Uomo Internettiano; l’inventiva umana e le sue ragioni di esistenza esemplificano lo stato di essere dell’artista, e ci spingono fin verso un nuovo modo di essere ed agire. Dai filosofi dell’arte noi ci aspettiamo grandi cose: una nuova e più dinamica concezione umana della vita e dell’esistenza terrena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...