La dieta contro influenza e raffreddore

Donna

La dieta contro influenza e raffreddore

Questo è il periodo in cui la febbre e i sintomi da raffreddamento colpiscono più facilmente. Con qualche piccolo accorgimento a tavola è possibile potenziare le difese immunitarie e mettere ko influenza e raffreddori. Per esempio, il miele è un antibiotico naturale che va usato al posto dello zucchero, soprattutto nel periodo invernale. O ancora, un bicchiere di vino rosso al giorno previene l’invecchiamento grazie alla presenza di antiossidanti. Questa che vi proponiamo è una dieta di circa 1800 kcal che serve a dare energia al corpo e rinforzare le difese immunitarie.

Lunedì:
a colazione consumate una spremuta, 120 ml di latte parzialmente scremato e 40 g di fiocchi integrali con un cucchiaino di miele; come spuntino a metà giornata mangiate due manderini. A pranzo non più di 80 g di pasta integrale condita al pomodoro, insalata di lattuga, 100 g di salmone al cartoccio, 30 g di pane integrale, una mela. A merenda consumate tre noci.

Per cena, invece, 100 g di crescenza, minestrone di verdure (con 50 g di legumi), insalata di radicchio rosso, 30 g di pane integrale, un frutto.

Martedì:
a colazione caffè o tè con 30 g di pane integrale e miele, una spremuta di arancia o pompelmo; come spuntino uno yogurt con probiotici; a pranzo non più di 80 g di spaghetti integrali conditi con aglio, olio e peperoncino, petto di pollo ai ferri (100 g), 30 g di pane integrale, una mela. A merenda 25 g di frutta secca a scelta. A cena mangiate una zuppa di cereali e legumi, broccoli al vapore, un hamburger di soia bio, 30 g di pane integrale, un kiwi.

Mercoledì:
a colazione 120 ml di latte parzialmente scremato con 2 prugne secche e 30 g di muesli, per spuntino un kiwi (che è ricco di vitamina C). A pranzo 80 g di risotto ai frutti di mare, insalata di lattuga come contorno a 100 g di sgombro al forno, 30 g di pane integrale, due mandarini.

A merenda una tazza di tè verde con un pezzo di crostata di frutta. A cena due uova strapazzate, zuppa di verdura, spinaci al vapore, un pompelmo, un panino integrale.

Giovedì:
a colazione una tazza di tè verde, un frullato con latte parzialmente scremato (120 g), due mandorle e una banana; come spuntino una spremuta a scelta. A pranzo 80 g di pasta integrale con le sardine, insalata di finocchi, 30 g di pane integrale, macedonia di frutta (agrumi). A merenda 2 kiwi. Per cena zuppa di farro e lenticchie, un panino integrale, cavolfiore a vapore, una mela.

Venerdì:
a colazione una tazza di latte parzialmente scremato con un cucchiaino di miele e 30 g di fiocchi integrali; una spremuta a scelta. Come spuntino una tazza di tè verde. A pranzo 80 g di pasta integrale condita con il pomodoro, una fetta di pane integrale, 130 g di pesce ai ferri, una pera.

A merenda tre noci. A cena insalata con latuga, 100 g di formaggio fresco a piacere, carote e cavolo cappuccio, un panino integrale, 2 mandarini.

Sabato:
a colazione 4 biscotti integrali, uno yogurt alla frutta con probiotici, tè, una spremuta. Come spuntino a metà giornata una mela. A pranzo pasta e fagioli (50 g), insalata di finocchi, carote e lattuga, 30 g di pane integrale, un pompelmo. A merenda 25 g di frutta secca. Per cena 130 g di merluzzo cotto in padella con olive e pomodoro, insalata di patate lesse con prezzemolo, 30 g di pane integrale, un melograno.

Domenica:
a colazione un cappuccino con brioche integrale ed una spremuta. Come spuntino a metà mattina latte fermentato con probiotici; a pranzo 80 g di spaghetti e vongole, cavolfiore a vapore, 100 g di salmone al cartoccio con aromi e limone, 30 g di pane integrale, un’arancia. A mereda tè verde con un cucchiaino di miele.

Per cena un uovo alla coque, zuppa di verdura, un panino integrale, insalata con finocchi e radicchio rosso, 2 fette di ananas.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.