La dieta liquida di 10 giorni

Cucina

La dieta liquida di 10 giorni

dieta liquida
dieta liquida

La dieta liquida permette di perdere molti kg in pochi giorni ma può anche avere effetti collaterali. Scopri quali.

La dieta liquida di 10 giorni può migliorare la vostra salute rimuovendo le tossine dannose. Preparando succhi fatti in casa e mantenendovi idratati con grandi quantità di acqua, potete completare in sicurezza la dieta liquida di 10 giorni senza togliere al vostro corpo le vitamine e i nutrimenti essenziali.

La dieta liquida

La dieta liquida rappresenta il modo ideale per eliminare tutti i liquidi in eccesso presenti nell’organismo. Bisogna stare attenti a non esagerare però. Da una parte è vero che seguendo questa dieta si perdono tanti kg in pochi giorni ma è anche vero che una volta terminata si rischiano di riprenderli tutti. Per riuscire a dimagrire veramente bisogna eliminare il grasso. E per fare ciò bisogna seguire una dieta sana e bilanciata che preveda verdure, carne, pesce e frutta. La dieta liquida è però ideale da adottare quando si vuole disintossicare l’organismo. In questo modo si riesce a pulire il corpo dalle tossine e combattere, tra le altre cose, la formazione della cellulite.

Il fondamentale della dieta liquida è quella di mangiare tanti pasti durante la giornata:sono formati solamente da frullati, spremute, passati di verdura e centrifugati.

Esistono due tipi di dieta liquida:

  • La dieta liquida depurativa che solitamente dura un paio di giorni.
  • La dieta semi liquida. Questa dieta viene fatta dopo quella liquida e dura all’incirca una settimana.

Come farla

  • Per seguire questa dieta avete bisogno di un elettrodomestico per fare i succhi. Questo perché i succhi confezionati non contengono la stessa quantità di vitamine e nutrienti di quelli fatti in casa. Dovete comprare un’ampia varietà di frutta, verdura e legumi, come fragole, arance, banane, pompelmi, carote, sedano, cetrioli e spinaci, così da preparare succhi gustosi e salutari.
  • Colazione liquida. Preparate un frullato gustoso per iniziare la giornata, mescolando fragole, arance, pompelmo e banana. Questa bevanda non solo è deliziosa, ma è anche ricca di nutrienti che vi forniranno l’energia necessaria per la mattina.
  • Pranzo liquido.

    A pranzo unite vari frutti e verdure. I succhi di verdure dovrebbero rappresentare la maggior parte dei succhi che preparate durante i 10 giorni di dieta. Le verdure sono ricche di vitamine che vi manterranno in salute e vi daranno energia. Per esempio, fate un succo a base di carote, sedano, cetriolo, fragole e arance.

  • Cena liquida. A cena è importante aggiungere verdure a foglia verde ai vostri succhi, come gli spinaci, che hanno molte vitamine e non hanno un sapore troppo forte. Aggiungete carote e frutta, quest’ultima addolcirà il sapore.
  • Fine della dieta dei succhi. Alla fine della dieta liquida di 10 giorni dovreste notare non solo la perdita di peso, ma anche il fatto che vi sentite più energici e che il vostro sistema digestivo è migliorato. Questa dieta avrà disintossicato il vostro corpo e rimosso le ostruzioni dal vostro colon.

Controindicazioni

Non è assolutamente consigliato continuare per troppi giorni a seguire la dieta liquida.

Questo perché l’eccessivo prolungamento potrebbe abituare il corpo ad assorbire poche calorie e ciò oltre che poco sano è anche dannoso per l’organismo. Inoltre dopo un periodo troppo lungo di dieta non appena si ricomincia a mangiare in maniera normale si rischia di riprendere immediatamente tutti i kg persi.

Inoltre quando ci si attiene a una dieta troppo rigida ciò diventerebbe molto rischioso per la salute. Questo perché quando si consumano tutte le scorte di zuccheri, il corpo inizia ad attaccare i muscoli.

Per evitare di eliminare troppi sali minerali e per non perdere tutte le energie, vi consigliamo di affidarvi a dei buoni integratori alimentari associati alla dieta liquida.

Effetti collaterali

Ci sono molti effetti collaterali comuni che possono colpire tutte le persone che seguono la dieta liquida. I più comuni sono:

  • Mal sopportazione al freddo
  • Continuo senso di stanchezza
  • Improvvisi sbalzi di umore
  • Costipazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sea-cucumber-2064541_960_720
Cucina

Come preparare i cetrioli di mare

17 ottobre 2017 di Notizie

I cetrioli di mare sono una classe degli Echinodermi. Sono diffusi sui fondali marini di tutto il mondo e sono caratterizzati da un corpo cilindrico allungato. Il loro nome deriva dalla somiglianza morfologica all’ortaggio. Questi abitanti del fondo oceanico sono prelibatezze in alcune cucine etniche. Come cucinarli e quali sono rischi di un eccessivo consumo.