La donna, il sogno e il grande incubo

Inter

La donna, il sogno e il grande incubo

In questo particolare momento, Il titolo di un disco degli 883, datato 1995, renda perfettamente l’idea dello stato d’animo dei tifosi interisti.

Da sempre abituati a soffrire i tifosi interisti, con l’avvento di Mancini Roberto alla guida della squadra, avevano riscoperto il gusto di avere una squadra forte, una squadra costruita per primeggiare in più campionati consecutivi.

Con il tecnico marchigiano la bacheca societaria si era arricchita di 2 coppe Italia, 2 scudetti (+1 assegnato a tavolino) e 2 supercoppe Italia.

Dopo 4 anni a Mancini era subentrato Josè Mourinho; con il tecnico lusitano la Champions League era ritornata finalmente a Milano sponda nerazzurra; con contorno di altri 2 scudetti, 1 coppa Italia e 1 Supercoppa Italia.

Dopo Mourinho il vuoto … sono si arrivati la supercoppa Italia, il campionato del Mondo per club e la coppa Italia; ma erano arrivati anche sospetti scricchiolii di gestione; a Rafa Benitez era subentrato Leonardo, mentre quest’anno prima Gasperini e poi Ranieri sono arrivati e poi “destituiti”.

La “donna” del titolo raffigura in un certo senso la vittoria, un personaggio che da anni ormai gli interisti corteggiavano vanamente, poi finalmente questa dama si era decisa a concedersi agli interisti, ma ora ha deciso di regalare ad altre squadre i suoi favori.

Il “sogno” degli interisti è che venga riformata in fretta una squadra competitiva e vincente, speranza dei tifosi è che la dirigenza sappia riprendere il lavoro interrotto negli ultimi due anni.

L”incubo” è che ritorni quel drammatico senso di impotenza che aveva caratterizzato l’Inter; la squadra partiva sempre per vincere i campionati, era composta da giocatori ricnosciuti come campioni; però già a gennaio la squadra rimaneva tagliata fuori dai giochi dello scudetto.

Caro presidente, cari dirigenti, quello che Vi chiediamo è di poter rivivere un sogno, ritornare ad essere competitivi.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.