La finanza negli uffici milanesi di Standard & Poor’s, l’accusa è gravissima COMMENTA  

La finanza negli uffici milanesi di Standard & Poor’s, l’accusa è gravissima COMMENTA  

Lasciate perdere per un attimo la Costa Crociere e Capitan Codardo. Stamattina la Guardia di Finanza ha dato il via ad un’operazione che unita all’inchiesta in corso negli USA potrebbe dimostrare la malafede ed i sporchi interessi delle agenzie di rating nel giudicare inaffidabili interi stati sovrani, costringendo a spese incredibili i cittadini. asf
La procura di Trani sta acquisendo i documenti che proverebbero l’elaborazione di giudizi falsi, parzialmente infondati, tendenziosi e scorretti per favorire interessi privati e penalizzare fortemente l’euro ed i paesi dell’eurozona. Il 6 maggio del 2010 a mercati aperti in seguito al tracollo della Grecia, le agenzie di rating segnalarono come il sistema italiano era tra quelli a rischio. La diffusione del report, che la procura ritiene basato su “giudizi infondati e imprudenti” provocò il crollo del mercato dei titoli italiani ed ha avviato una crisi ingiustificata dai dati dell’economia reale. Il secondo procedimento, avviato sempre sulla base di denunce delle due associazioni per la tutela dei consumatori, riguarda i giudizi espressi sul sistema italiano in tre differenti circostanze dall’agenzia Standard&Poor’s. Nell’ultimo di questi report, emesso il primo luglio scorso, l’agenzia di rating ha espresso giudizi negativi sulla manovra finanziaria quando il mercato era ancora aperto prima ancora che esistesse un testo definitivo della manovra e prima ancora che questo venisse presentato al Consiglio dei Ministri. I reati contestati sono aggiotaggio, market abuse e manipolazione del mercato azionario. Nell’inchiesta sarebbe coinvolta anche Moody’s
Tra i testimoni ascoltati per l’inchiesta Romano Prodi e il presidente della BCE Mario Draghi.

Leggi anche: Assalto al caveau con la ruspa: bottino milionario a Catanzaro

La caccia alle agenzie di rating si è aperta.

Leggi anche

stefano-cucchi
Cronaca

Ilaria Cucchi pubblica la foto di Natale di Stefano, ‘avrai giustizia’

Ha postato una foto natalizia. Ma non è certo uno scatto che porta a sorridere, quello pubblicato poco fa su Facebook da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare. Da quel giorno Ilaria e la famiglia sono coinvolti in uno dei casi di cronaca giudiziaria più complessi ed intricati degli ultimi anni poichè coinvolge anche agenti di polizia penitenziaria, oltre ad alcuni carabinieri e medici del carcere di Regina Coeli. La foto mostra un sorridente Stefano con indosso un cappello da Babbo Natale, appoggiato al tavolo di fronte all'albero di Natale; nel messaggio Leggi tutto
About Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.

19 Commenti su La finanza negli uffici milanesi di Standard & Poor’s, l’accusa è gravissima

  1. ma per favore, siamo in recessione del 2.2% e lo saremo ALMENO per 2 anni, per poi ristagnare per chissà quanti, e abbiamo un debito pubblico da far paura: 33mila euro a testa circa.
    il giudizio bbb+ di s&p è sacrosanto, altro che falso e tendenzioso ed in mala fede, è bene informare i risparmiatori del rischio paese, per evitare che nella remotissima ipotesi di un default tanti piccoli risparmiatori sprovvveduti caschino dal pero!

    • perchè secondo te le agenzie di rating lavorano in modo pulito e senza fare gli sporchi comodi di qualcuno?? ma per favoreeeee
      tutta la crisi economica è stata causata da banche,speculatori e poteri molto in alto,ed il tutto per far si di mettere il popolo nella condizione di essere sempre piu controllato e schiavizzato economicamente e politicamente,la regressione c’è ed è ovviamente studiata a puntino perchè c’è gente che da tutto ciò ne guadagna ogni giorno

    • Non condivido assolutamente ciò che dici. Un punto è informare come hai detto tu “sulla remotissima” possibilità di default un conto è equiparare i nostri titoli a quelli di paesi come la colombia.  PER CORTESIA! SIAMO SERI e non diciamo fesserie.

    •  Peccato che la colombia abbia un rapporto debito/pil del 45% circa, noi del 120% circa, che la colombia abbia un’economia in crescita e margini di manovra abbastanza ampi che noi non possiamo permetterci.
      il rischio paese per l’italia esiste, checcè se ne dica in giro, è certo remoto ma c’è. L’assurdità non è tanto il merito di credito sull’italia, che come ho gia detto ritengo corretto, ma piuttosto le valutazioni di altre nazioni come il regno unito, che sono in recessione hanno un debito elevatissimo (sia pubblico che privato) e nonostante questo mantengono la tripla A, riuscendo a finanziarsi sostanzialmente a tassi negativi al netto dell’inflazione

    • paolo, premetto che di finanza ne capisco poco, ma non ti sembra strano che tutti i paesi dell’euro zona siano dissestati? nella mia ignoranza mi sono convinto che queste agenzie facciano l’interesse sporco di qualcuno, x non fare nomi diciamo gli stati uniti?una volta i periodi di recessione si risolvevano dichiarando una guerra, oggi con la finanza e queste agenzie sono in mano a noti finanzieri e banche

  2. bisogna avere piu controllori ……….. la politica deve solo dedicarsi alla tutela del cittadino e del territorio……….. Basta politici di mestiere corrotti, ladri, ingordi, mafiosi, corruttori e che non rispettano la legge….basta si prenda esempio dal movimento no tav, dai forconi siciliani, dall’islanda , dal Equador ….. di buoni esempi ne abbiamo abbastanza

  3. ormai sangue in guerra nn se ne versa piu!!!le guerre sono di natura economica!prima la si faceva con le armi!oggi si fa con le borse!!quando gli stati si compatterano x far si che questi faccendieri vengano messi in galera sara’ sempre tardi!!cosa aspettano i politici confusi e dubbiosi!!!scetateve!!!prima che si svegli la nazione vi manderanno a calci in culo!!!togliete dai giochi i ladri e i truffaldini!!!gia e’ partita dalla sicilia!!!fra poco sbarchera’ in calabria e da la andra’ sempre verso su!!!

  4. Sembra una gara pubblica.Chi sodomizza di piu l’Italia e di conseguenza gli Italiani , La Germania l’America ,la Francia ecc.

  5. Si parla di politici ancora….beh per me questi non rappresentano me e penso neanche la maggiorparte degli italiani… io non ho mai rubato una mela e nn ho mai avuto denunce….questi rubano milioni e sono stati condannati piu e piu volte…. beh questi non sono il mio pensiero agli occhi del mondo…..la prima cosa da fare e’ fare pulizia…diamo 1500 euro al mese ai politici e meno poteri e vedrete che gli avvoltoi gireranno a largo…

  6. ed il 24 gennaio 2012 la Finanza estende le indagini all’ufficio italiano di Fitch. Tutte e tre le agenzie di rating sono ufficialmente sotto inchiesta

  7. Era ora, andassero a lavorare la terra serabbero utili a qualcuno sti semi-analfabeti che si spacciano per “esperti” quando invece fannio gli interessi dei “soliti ignoti” 

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*