La fine spesso corrisponde a nuovo inizio. Una nuova vita senza più paure COMMENTA  

La fine spesso corrisponde a nuovo inizio. Una nuova vita senza più paure COMMENTA  

 

Eravamo rimasti che si erano incontrati, che avevano iniziato a vedersi sempre  più  frequentemente e che la storia pareva stesse prendendo l’impennata giusta. Eh sì, sembrava tutto così irreale, surreale… una vera e propria fiaba metropolitana.

Leggi anche: L’amicizia tra una donna e un gay è quella perfetta: ecco i risultati di una ricerca


E’ andata avanti così per qualche tempo, un mese circa, ma poi, d’improvviso, un giorno lui le ha detto che doveva partire, che la sua vita in realtà è un lungo e interminabile viaggio, un continuo scavare nell’anima e che lei era stata un incontro: un intimo abbraccio fra due corpi sconosciuti.

Leggi anche: 5 modi per aiutarti a liberare il bambino interiore e dominare nella vita


Non le ha proposto di seguirlo, glielo ha semplicemente annunciato con tono deciso, come se le stesse dicendo nel mezzo di una conversazione che preferiva un hamburger a un hot dog o il jazz alla musica classica.


A quel punto il castello fatato  di Laura si è infranto fra le sue  dita inopinatamente. D’improvviso il suo cielo si è coperto di nubi oscure  e la primavera nel suo cuore ha smesso fiorire come il frullare d’ali di farfalla che smette di far vibrare l’aria con il suo respiro leggero interrompendone brutalmente la sinfonia, spegnendone il canto, stridendo la sua “voce” come le lontane strofe  di una musica del dopoguerra ( a discrezione del lettore) su un vecchio giradischi, e si piega con tutto il corpo fino a sembrare un ingombro inutile da dimenticare. Ne segue il silenzio.  Restano entrambi in silenzio. Anche tutto il resto si ferma, si ammutolisce, assiste, osserva e accetta passivamente e inconsapevolmente questa fine come qualcosa che doveva accadere e basta.

L'articolo prosegue subito dopo


Laura, me l’ha raccontato con voce velata e con gli occhi imperlati di minuscole lacrime che rivelavano nel profondo il suo dolore, la sua disillusione ma anche la sua voglia di continuare a credere nell’amore. Ha infine sorriso e mi ha abbracciata, voltando pagina.

 

 

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*