La Fondazione Marco Simoncelli prende il via COMMENTA  

La Fondazione Marco Simoncelli prende il via COMMENTA  

Ha preso rapidamente forma la Onlus “Marco Simoncelli Fondazione” ed è ora operativa, grazie all’impegno della famiglia Simoncelli al completo, di papà Paolo, di mamma Rossella, della sorellina Martina, della fidanzata Kate e alla preziosa consulenza di due grandi amici di Sic, Carlo Pernat e Paolo Beltramo.

“Siamo riusciti in breve tempo a concretizzare il tutto sveltendo le necessarie e indispensabili pratiche burocratiche” ha detto papà Paolo, “e siamo pronti per cominciare ad operare. Presidente della Fondazione costituita nel nome di Marco sarà mia moglie Rossella mentre mia sorella Angela ed il Dott. Arnaldo Cappellini saranno i consiglieri, inoltre avremo come consulenti Carlo Pernat e Paolo Beltramo. Ci sono iniziative già in corso ed una importantissima in arrivo.


Il 20 gennaio, infatti, si svolgerà al 105 Stadium di Rimini “Buon Compleanno Sic” una serata di puro divertimento e “casino” come avrebbe voluto mio figlio. In passerella diversi comici di Zelig coordinati e diretti da Aldo Drudi e Sergio Sgrilli. Prossimamente ci sarà anche una galleria dedicata a Marco Simoncelli che verrà realizzato nel Comune di Coriano e sarà gestita probabilmente direttamente dalla Fondazione. Siamo appena partiti ed attorno a noi c’è la positività tipica di Marco quella positività che era riuscito a costruire attorno alla sua gente, al suo mondo e che lo rendeva straordinario.”

Ci sono le premesse – continua a spiegare Paolo Simoncelli – che questo grande sogno di tener vivo il ricordo di Marco diventi qualcosa di veramente importante e possa contribuire, con i proventi raccolti, ad alleviare la sofferenza di chi sta peggio di noi. Oggi è difficile per me dire dove e come verranno distribuiti i soldi che raccoglieremo con le diverse iniziative, non sapendo valutare quanto sarà la cifra che avremo a disposizione strada facendo, ma una cosa è certa cercherò di gestire il tutto come un buon padre di famiglia. Non ci avventureremo in grandi iniziative difficilmente controllabili ma opereremo in maniera semplice e tangibile. Abbiamo avuto da tutta le gente una dimostrazione d’affetto immensa nei confronti di Marco e questo ci ha aiutato e continua ad aiutarci a superare i momenti difficili che si ripresentano quotidianamente. Aver capito quanta gente voleva bene al nostro bambino ci ha aiutato ad andare avanti e crediamo che la “Marco Simoncelli Fondazione” possa rappresentare nel futuro il modo migliore per ricordarlo” conclude.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*