La formazione aiuta le aziende in crisi

Economia

La formazione aiuta le aziende in crisi

Cultura d’impresa e formazione per il rilancio dell’economia e della società

Per superare questo momento di crisi è necessario essere competitivi, innovativi, specializzati per raggiungere rapidamente i propri obiettivi. La formazione nelle aziende si rileva uno strumento efficace in quanto cerca di addestrare il personale dipendente all’organizzazione e alla qualificazione del proprio settore lavorativo cercando di migliorare e superare le proprie difficoltà. Molte regioni italiane hanno stanziato milioni di euro per la formazione alle imprese, un’azione fortemente orientata a favorire lo sviluppo di piccole, medie e grandi imprese, offrendo metodi, strumenti, idee, meccanismi per migliorare e garantire un servizio ed un prodotto migliore. “Trust” in questo difficile momento economico, dobbiamo avere fiducia delle nostre capacità cercando di guardare avanti con un certo ottimismo e cercando di sviluppare quei lati carenti che ci hanno portato nel baratro della crisi. Migliorare noi stessi ed il nostro team con la formazione porterà la nostra azienda ad una luce diversa rispetto alla precedente realtà e ad un “cambiamento”. La crisi è l’occasione da cogliere per sprigionare quella voglia di cultura d’impresa di cui tanto abbiamo parlato negli anni scorsi, ma per la quale poco o nulla si è in realtà fatto. A maggior ragione, oggi che si avverte una certa ripresa e che l’ottimismo torna finalmente a farsi sentire, pensare di fare cultura ed alimentare nelle imprese la voglia di formazione è elemento fondamentale sulla quale far rinascere l’economica e, nel contempo, una più valida comunità sociale. Fare questo oggi significa dare maggiori possibilità di resistenza anche finanziaria ed economica alle nostre società nel caso un domani si dovesse ripresentare lo spettro di una crisi. Il compito di alimentare tale spirito è allora affidato ai manager d’azienda, ai dirigenti ed ai formatori d’impresa. Un bravo formatore deve prima fare un’analisi accurata dell’azienda e del personale che lo circonda, “fare un vestito su misura”, capire le problematiche che sussistono e cercare di aprire nuovi orizzonti con tecniche ed impostazioni del tutto nuove. L’imprenditore deve essere accompagnato possibilmente da un personale del tutto preparato e qualificato, pronto ad affrontare la crescita della propria azienda. Ci sono corsi di formazione molto interessanti per le aziende come quelli tecnici, professionali, corsi sulla sicurezza, corsi sulla comunicazione e motivazione del personale dipendente, ecc.. Molti di questi corsi sono utili non solo nel campo lavorativo, ma anche nella quotidianità, famiglia, amici, ecc.. Sono corsi legati ai continui cambiamenti che la vita ci offre cercando di affrontare nuove sfide, cercando di portare solo benefici duraturi nel tempo. Il moto per queste imprese e per queste persone è: “se voglio davvero migliorare la mia posizione devo cercare di superare le mie debolezze”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

nota di ringraziamento
Lavoro

Come scrivere una nota di ringraziamento per il proprio capo

27 maggio 2017 di Notizie

Hai ricevuto una promozione? Hai ricevuto note di apprezzamento? Vuoi ringraziare il tuo capo per l’opportunità che ti ha dato?
Per tutte queste cose, puoi scrivere una nota, un biglietto di ringraziamento per il tuo capo, facendogli sentire la tua presenza e ringraziandolo per l’incoraggiamento e la pazienza che ha avuto con te.

Loading...