La guerra delle Falklands: l’Argentina ricorda

Guide

La guerra delle Falklands: l’Argentina ricorda

Miguel Savage è sopravvissuto a una guerra che non dimenticherà mai.Leggi la storia di come sia riuscito a superare questo trauma e a farcela. Nel 1982 la Gran Bretagna e l’Argentina sono state in guerra per 2 mesi 1/2 per il controllo delle isole Falklands, conosciute in spagnolo come Las Malvinas. Miguel aveva 19 anni e faceva parte delle forze armate a quei tempi. Miguel ha combvattuto nel mezzo di questa guerra e ora ci racconta con le sue parole quello che ha vissuto.

Che cosa ha pensato il primo giorno della Battaglia?
Io soffrivo di ipotermia e nutrizione. Sapevamo di essere sul suolo britannico e chie ci stavano per colpire, ma non potevamo fare nulla per impedirlo.

Parlava inglese?
Io parlo inglese sin da quando sono piccolo. Sono giunto in missione proprio come interprete e il mio compito era parlare, comunicare con gli isolani e dirgli di controllare la casa.

Iniziavo a sentire odori che mi sembravano familiari.

Molte persone cercano di dimenticare un’esperienza del genere, lei invece, l’hai portata con sè. Che cosa ha appreso, che cosa le ha insegnato?
Credo ci siano tre mdoi per affrontare una esperienza del genere: tieni tutto dentro; oppure puoi diventare una vittima o fare come fanno le ostriche, che si trasformano in una perla.

Lei opta per la terza opzione?
Sì.

Sempre?
Ho provato a tenerla imbottigliata per quasi 20 anni.

Cosa le ha portato a parlarne dopo 20 anni?
La crisi che l’Argentina ha subito nel 2001. Io ero molto stressato, in quanto temevo di perdere tutto e ho deciso di raccontare il mio incubo sulla guerra.

Ha mai sognato delle Falkands?
No, fino ad allora.

E’ un’esperienza che non cancellerà mai dalla mente?
No, è un’esperienza stressante,che devi affrontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...