La Konami ha chiuso il leggendario produttore Hudson - Notizie.it

La Konami ha chiuso il leggendario produttore Hudson

Videogiochi

La Konami ha chiuso il leggendario produttore Hudson


A partire dal 1 marzo Hudson non esisterà più. Konami assumerà la piena proprietà e chiuderà il famoso studio. Lo scorso aprile, Konami ha acquisito Hudson, rilevando tutte le sue azioni, rendendola così una società controllata da Konami.

Hudson ha una lunga storia nel mondo dei videogiochi, con titolo notevoli di parecchie piattaforme e di generazioni di console. Alcuni dei loro contributi più meritevoli includono Bonk, Adventure Island, Far East of Eden e la serie di Mario Party.

La Hudson nacque il 18 maggio 1973 e si occupava perlopiù di prodotti informatici per il mercato giapponese. L’azienda passò poi al mercato dei videogiochi, diventando uno dei primi tre produttori per la Nintendo.

La compagnia è andata avanti e ha collaborato a una nuova console soprannominata “PC Engine” con l’aiuto della Nippon Electric Corporation (NEC) nel 1987. La Pc Engine ha occupato una posizione di spicco tra le console in Giappone, di pari passo con il sistema Famicom della Nintendo.

La PC Engine arrivò in seguito oltreoceano, in Nord-America, con il nome di TurboGrafx-16.

Konami deve ancora comunicare quali e se esistono futuri progetti per le varie proprietà intellettuali possedute dalla Hudson. Prima che Konami assumesse il controllo totale, la Hudson si era concentrata sul mercato dei videogiochi portatili, con l’intensione di espandersi in un mercato in continua crescita.

La Hudson era qualcosa di più di una società che produceva e pubblicizzava videogiochi. Aveva anche una compagnia che si occupava di musica, che è diventata parte della Konami ed è stata fusa nella Konami Music Entertainment.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche