La lobby gay in Vaticano - Notizie.it

La lobby gay in Vaticano

Guide

La lobby gay in Vaticano

Oltre alla corruzione, c’è una lobby gay all’interno del governo del Vaticano, Papa Francesco lo ha ammesso questa settimana, dicendo che “dovremo vedere cosa possiamo fare”.
“Sì … è difficile. Nella Curia, ci sono anche persone sante, davvero, ci sono santi. Ma c’è anche un flusso di corruzione, c’è anche quello, è vero … Ho menzionato una lobby gay, ed è vero, è lì … Abbiamo bisogno di vedere cosa possiamo fare”, ha detto il pontefice, citato dal Catholic blog Rorate Caeli.
Non ha specificato che tipo di azione che potrebbe intraprendere.
Francesco fece l’osservazione in Vaticano il 6 giugno durante l’udienza con i membri della Confederazione dei Religiosi e Religiose dell’America Latina e Caraibi (CLAR).
Durante l’udienza ha anche segnalato il suo sostegno alla riforma del governo della Chiesa cattolica.
“La riforma della Curia romana è qualcosa che quasi tutti i Cardinali hanno chiesto nelle Congregazioni precedenti il ​​Conclave. Ho chiesto anche per questo”, ha dichiarato Francesco aggiungendo che diversi cardinali “si muoveranno in avanti”.
Nel febbraio scorso il Vaticano ha attaccato resoconti dei media italiani di una potente ‘lobby gay’ all’interno della curia, citando un rapporto riservato commissionato dal precedente papa, Benedetto XVI.
Benedetto XVI ha ordinato il rapporto dopo le perdite dannosi dei documenti privati ​​papali.

Il suo ex maggiordomo, Paolo Gabriele, è stato arrestato l’anno scorso per le fughe di notizie, ma è stato rilasciato dopo che Benedetto lo perdonò.
La relazione dei ‘Vatileaks’ preparata da una commissione di tre cardinali, ha anche scoperto una lobby di “mondani” prelati gay.
Poco prima Benedetto abdicò a fine febbraio, il Vaticano ha annunciato che la relazione sarebbe “restare esclusivamente a disposizione del nuovo papa”, e sarebbe rimasto per lui negli appartamenti papali.
Ci sono state speculazioni che la presunta lobby gay abbia influenzato la decisione di Benedetto a dimettersi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*