La Mafia propose a Maxi Lopez di tagliare le gambe a Icardi: lo rivela una radio argentina

Sport

La Mafia propose a Maxi Lopez di tagliare le gambe a Icardi: lo rivela una radio argentina

Mauro Icardi
La Mafia propose a Maxi Lopez di tagliare le gambe di Icardi: lo rivela una radio argentina

Un capomafia voleva ristabilire l’onore di Maxi Lopez dopo il tradimento della moglie Wanda Nara con Mauro Icardi.

Dall’Argentina arriva una notizia a dir poco inquietante: riguarda il triangolo Maxi Lopez, Mauro Icardi e Wanda Nara. Come noto, Wanda Nara, prima di sposare Mauro Icardi è stata la moglie dell’attaccante del Torino.

Sebbene le vicende di questo tridente particolare poco o nulla appassioni gli italiani, in Argentina è quasi all’ordine del giorno. Wanda Nara, quasi sconosciuta da noi (per quanto in patria racconti di avere incredibile fama nel nostro Paese), in patria vive di luce riflessa grazie ai suoi intrecci amorosi.

Proprio a causa del tradimento, la Mafia avrebbe proposto a Maxi Lopez di ristabilire il suo onore con metodi facilmente immaginabili. La vicenda è stata raccontata dal conduttore radiofonico Carlos Monti, nel corso del programma Bien Arriba, in onda su Radio 10. Nel riportarvi la ricostruzione dei fatti, è nostra intenzione sottolineare i nostri dubbi sulla vicenda.

Carlos Monti fa una ricostruzione sommaria, astratta, priva di riferimenti temporali.

Secondo Monti, un giorno non preciso, lungo una strada di Catania, mentre Maxi Lopez viaggiava a bordo della sua auto, è affiancato da due vetture. Lo obbligano ad accostare. Scendono quattro persone: Maxi Lopez cerca il cellulare per allertare la polizia. Nel frattempo uno degli uomini bussa al finestrino: devono parlargli. Maxi Lopez abbassa il finestrino e ascolta cosa hanno da dirgli quegli uomini.

Ascolta una cosa Maxi, noi lavoriamo per Fulano de Tal (modo argentino per dire tizio, pinco pallino ecc) – è un capomafia, precisa Monti che si guarda bene dal fare nome e cognome – Vuoi che la facciamo finita con Mauro Icardi? Vuoi che gli tagliamo le gambe? Abbiamo l’ordine di farla finita con Icardi – incalzano gli uomini – vuoi che non giochi più al calcio?

https://youtu.be/SHyR5riQmVo

Carlos Monti conclude affermando che quanto raccontato è rigorosamente vero.

La notizia è stata ripresa da diversi giornali argentini, ma c’è una cosa che dà particolarmente fastidio ed è la descrizione di Catania fatta da Il Clarin: il quotidiano argentino più importante è caduto in un luogo comune che non può essere accettato.

Sul giornale si legge:

Tutto è accaduto a Catania, la seconda città della Sicilia e territorio mafioso per eccellenza.

Riteniamo tali parole offensive per una città dove la maggior parte della popolazione è onesta ed ha tantissimi siti d’interesse culturale. La prossima volta, prima di lanciarsi in descrizioni affrettate e approssimative, suggeriamo di dare una sbirciata a Wikipedia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche